11 anni di iPod



Era il 23 Ottobre del 2001 quando Steve Jobs presentò l’IPod come il dispositivo che avrebbe consentito di portarsi in giro tutta la propria collezione musicale: avvolto in una scocca di policarbonato bianco, con i suoi 5 GB di memoria, assolveva bene allo scopo.

E con la porta firewire, trasferire la musica dal proprio Mac era un attimo.

Nel corso del tempo, all’interno della ghiera circolare usata come menu, venne introdotto una rotella con funzioni di mouse ed il dock inferiore.

La quinta versione presentò uno schermo più ampio per video e testi, processo completato con la sesta versione (2008) che offriva uno schermo più luminoso inserito in una scocca silver di alluminio anodizzato.

Nel frattempo (2005) nasce l’Ipod Shuffle destinato agli sportivi grazie al menu circolare e all’esclusione del monitor che, invece, sarà presente nell’Ipod Nano, più piccolo e leggero dell’Ipod classico, per consentire l’uso dei giochi.

Il touch passa dall’Iphone a questo dispositivo nel 2007 con l’Ipod Touch dotato anche di connessione wi-fi per ascoltare la musica in streaming.

 

Annunci sponsorizzati:
Condividi su Facebook Condividi su Twitter!
Pinterest