13 utili tool per uno scrittore/blogger



Wiki deriva da un termine in lingua hawaiana che significa “rapido” oppure “molto veloce” ed io ho utilizzato l’enciclopedia online Wikipedia per cercare questa spiegazione.

Sempre utilizzando la stessa fonte, mi chiarisco le idee sul concetto di “wiki”: lo scrittore di un tempo, per trovare le informazioni necessarie al suo lavoro, doveva fare delle lunghe ricerche magari su una lunghissima scala in enormi biblioteche contenenti una marea di libri da sfogliare e non è detto riuscisse ad ottenere i risultati sperati.

1. CherryTree

cherrytree

 

Oggi utilizzando un wiki style notebook, o comunque anche un’altro computer più vecchio (consuma solo 30 MB di RAM), ho la possibilità di usufruire di CherryTree: è una fonte di informazioni con vari collegamenti a svariate pagine dette nodi, con la possibilità di accedere ad indirizzi web, file, cartelle e immagini, si può scaricare dal seguente link

In costante sviluppo, intuitivo, semplice, mi permette di avere tutto a portata di mano compresi miei appunti e pensieri.

2. TiddlyWiki

Al giorno d’oggi sembra stia diventando un serio concorrente del TiddlyWiki.

3. Wridea

Come un blocco di appunti, o un foglio qualsiasi che si ha a portata di mano, Wridea mi permette di trascrivere qualsiasi idea mi sia venuta in mente all’improvviso per non scordala e per poterci ritornare su in un secondo momento quando potrò dedicarmici.

4/5/6. WriteApp / Quabel / Write Space

Gli editor di testo poi sono molto importanti, com’è importante la loro semplicità: quando si scrive non si può rimanere bloccati per un comando che non si capisce. WriteApp, Quabel e Write Space, rappresentano da tempo delle piattaforme essenziali con le quali dare libero sfogo alle parole senza doversi destreggiare tra imprevisti.

writeapp

Il il link per effettuare il download di WriteSpace è questo

Una volta scaricato decomprimere il file aprire la cartella “Writespace.1.4.0” e cliccare su setup, l’installazione è veloce.

Per usarlo aprire Microsoft Word, andare in visualizza e cliccare sull’icona:

writespace

Ecco Write Space, un semplice editor a pieno schermo.

writespace2

7. Ilys

Tra questi c’è anche l’editor Ilys, risulta molto semplice e quindi adatto a non interrompere la creatività.

8. PlotBot

Ci sono diversi modi di scrivere: c’è chi scrive seguendo liberamente la propria ispirazione e basta senza dover attenersi a schemi di alcun genere e c’è anche chi scrive sceneggiature per un film ed in quest’ultimo caso ci pensa PlotBot che è un editor online, a formattare automaticamente lo script, facendo riferimento agli standard di settore.

9. StayFocusd / LeechBlock

Per chi invece, non riesce a fare a meno di distrarsi con i diversi siti che circolano sul web e quindi tra una parola e l’altra, fa capolino in uno di questi, distraendosi… a questo punto data la poca forza di volontà bisogna utilizzare uno di questi due sistemi che bloccano i vari siti: StayFocusd per chi ha Chrome e LeechBlock per FireFox.

10. WordCounter

Non si può fare altro che scrivere, niente navigazione! A volte è necessario tenere il conto delle parole di una composizione di qualsiasi genere ma per fortuna non si è costretti a mettersi con la matita o la penna a tenere il segno per contare uno dopo l’altro i singoli termini con lo sguardo attaccato al monitor per non perdere il filo perché ci pensa WordCounter ed il calcolo è fatto.

11. Clichè Finder

Certo la vita dello scrittore è molto semplificata con tutti questi strumenti ma purtuttavia può anche succedere che in un dato momento per un qualsiasi motivo, la nostra fantasia, ispirazione, vena creativa che volete che sia, si blocchi e incomincino a fuoriuscire solo parole scialbe e frasi scontate e qui viene il bello: sembra di non avere scampo, sembra di non avere più altro nel nostro serbatoio, siamo a secco.

Cosa fare?

Risvegliare la fantasia!

Possiamo accedere online alla lista di scrittura creativa prompt dove possiamo trovare una varietà di scritture richieste, articoli, poesie e tutto ciò che può far risvegliare la nostra mente forse solo un pò affaticata.

Un altro strumento utile è Cliché Finder.

E’ un Indiana Jones dei Cliché, cerca e segnala quelle parti del linguaggio che possono rappresentare dei luoghi comuni, delle frasi che riprendono uno stile troppo usurato da risultare ripetitivo e poco fantasioso.

12. oTranscribe

oTranscribe è uno strumento utilissimo per trascrivere l’audio. E’ semplice e supporta diversi file audio tra cui MP3 e OGG.

13. BibMe

BibMe è un generatore di bibliografie completamente automatico che può trarre da libri, siti, giornali o altro la lista che le comporrà.

Se sei arrivato a leggere fino a qui, significa che sei uno scrittore anche tu e che, probabilmente utilizzi già alcuni di questi strumenti. 

Quale preferisci o ritieni più utile?

Ne hai altri da suggerirmi?

Annunci sponsorizzati:
Condividi su Facebook Condividi su Twitter!
Pinterest