7 (+1) motivi per disattivare il tuo account Facebook



Ormai sappiamo tutti come cancellare il proprio profilo di facebook. In questo articolo però vogliamo concentrarci sui motivi che possono spingere gli utenti ad eliminare il proprio profilo e rimanere così fuori dai legami virtuali del più popolare social network mondiale.

1. Dipendenza

Il primo motivo in assoluto che consiglio per cui è bene disattivare il vostro account di Facebook è che il social network crea dipendenza. Sembra una cosa incredibile da pensare, ma è così.

È una dipendenza più subdola di quella creata dal fumo o dalle droghe, perché non è subito visibile agli occhi. Ma, come la droga o l’alcol che ci spingono a farne un uso sempre maggiore, anche Facebook ci istiga a stare davanti al pc sempre più tempo, a controllare di continuo il nostro profilo e, come tutte le dipendenze, si è convinti di poter smettere in qualunque momento ma non è così semplice.

Ci vuole forza anche per decidere di non utilizzare più un social network.

FACEBOOK-ADDICTION

2. Disturbi Alimentari

Un recente studio ha dimostrato che molte persone, soprattutto donne e di giovane età, assuefatte da Facebook hanno avuto dei disturbi alimentari di anoressia o bulimia. Questo perché alcune persone che hanno trascorso molto tempo su Facebook e si sono messe a guardare le proprie foto, le foto degli amici e quelle dei personaggi famosi si sono ossessionate dall’aspetto fisico.

Hanno fatto confronti fra sé e gli altri fino ad ingigantire i propri difetti. Nel tempo è nato in loro un senso di inadeguatezza a confronto con altre persone.

Altre persone invece, più sicure di sé, hanno alimentato il loro narcisimo e portato all’estremo la loro autostima. Altri studi dimostrano che molte persone hanno anche sviluppato un comportamento più aggressivo e arrogante. Tutto questo perché si sviluppa una forte competizione tra le persone che poi finiscono per sentirsi inappropriate. Questo avviene soprattutto nei giovani che sono persone più fragili e vulnerabili.

3. Ricerca di Lavoro

Un altro ottimo motivo per disattivare il proprio profilo è la ricerca di lavoro. Innanzitutto alcuni datori di lavoro sbirciano nel profilo Facebook dei candidati ufficialmente per valutarli meglio (e forse anche un po’ per curiosità) e questa può essere una lama a doppio taglio.

Infatti può rivelarsi controproducente se ci sono sul nostro profilo informazioni che vorremmo tenere nascoste o comunque non divulgare sul lavoro. Inoltre cosa pensereste voi se vedeste che il profilo di un vostro dipendente viene aggiornato a tutte le ore del giorno? Quando trova il tempo per stare nel mondo reale? E soprattutto quando trova il tempo per lavorare??

4. Insegnanti

Stesso discorso vale per gli studenti dell’Università o di qualunque altra scuola. Se abbiamo un profilo Facebook le persone che devono giudicarci potranno vedere parte del nostro passato, le nostre amicizie, le nostre foto. Potranno farsi delle idee sbagliate o eccessive su una persona e potranno giudicarla troppo frettolosamente.

5. Amore

Un buon momento per togliersi da Facebook è quando stiamo attraversando una rottura o una separazione. Di sicuro non ci gioverà scrivere infiniti stati di depressione e suscitare la compassione dei nostri amici e conoscenti. Tutti vorranno scrivere la loro opinione anche quando non sarà richiesta. Non ci saranno di nessun aiuto i vari commenti e opinioni delle altre persone, anzi.

Per di più può essere molto utile, soprattutto nel primo periodo, non dover vedere di continuo gli aggiornamenti di stato di un/una ex (che a sua volta magari scriverà cose solo per fare invidia).

amore-facebook-separazioni

6. Invidia

Infatti molto spesso le persone postano su Facebook momenti felici e foto celebrative come se nella loro vita andasse sempre tutto bene. Questo stimola in chi le vede un forte sentimento di invidia e di gelosia, soprattutto se una persona è in un periodi triste o depresso della vita.

Allo stesso modo i social network alimentano sentimenti di bullismo, sono tanti i giovanissimi presenti su internet che captano i messaggi della rete e li interpretano in maniera errata.

7. Produttività

Aiuta sicuramente lo studio, soprattutto nei periodi degli esami o delle inerrogazioni, non avere un profilo. Infatti nei momenti dove è richiesta molta concentrazione è meglio non distrarsi con i social network che ci porterebbero via del tempo prezioso e ci farebbero pensare ad altro. Come tutte le distrazioni si è convinti che portino via solo pochi minuti e si finisce per trascorrerci tutto il pomeriggio.

facebook-at-work-570x368

0. Privacy

L’ho messo come numero 0 perchè è sicuramente la motivazione più importante e banale, ma probabilmente la più sottovalutata tanto che vale la pena citarla: la privacy. Può sembrare banale ma non esiste privacy su Facebook. Chiunque può vedere le vostre foto, i vostri stati e quello che scrivete. Non solo le vostre amicizie ma chiunque semplicemente digitando il vostro nome può trovare tantissime informazioni, anche quelle passate che magari vorreste non diffondere più. È un meccanismo che riguarda tutta la rete e non c’è modo di impedirlo.

E tu? Sei ancora su Facebook? Perchè?

Ricerche effettuate:

  • motivi per stare con un informatico
Condividi su Facebook Condividi su Twitter!
  • Izzy

    Contenuto bloccato a meno di non fare lo share con un social network;
    social bar fixed in posizione centrale nella pagina; popup social che
    escono da tutte le parti.
    Ehi, perché non ci aggiungete anche un
    video che parte a tutto volume all’onload, dove insultate gli utenti che
    non hanno facebook? Così potete gareggiare al concorso “sito meno user
    friendly e pieno di pupù”.
    Non c’é da stupirsi se ormai questo sito è
    morto, non avete commenti e per ogni articolo ci sono una manciata
    di like (probabilmente messi da voi). Dategli il colpo di grazia, povera
    creatura. Sta soffrendo.

  • http://www.mondoinformatico.info Massimo Fanti

    Ciao Izzy,
    grazie per il tuo commento, per noi è prezioso.
    Ti rispondo in breve.
    I contenuti sono bloccati solo dopo una settimana dalla pubblicazione, per chi ci segue in modo costante non sente la differenza, mentre per gli altri, che sono arrivati all’articolo perchè lo stavano proprio cercando, beh, poco gli costa darci uno share e aiutarci a continuare il nostro lavoro.
    Per la social bar in mezzo allo schermo non so di cosa parli, è a lato dell’articolo e tutti ce l’hanno…
    I popup social, come li chiami tu, è un semplice popup che invita a fare il like sulla nostra pagina di facebook, che si apre dopo 30 secondi che si è sulla pagina, e che permette di essere chiuso con un click.
    Questo articolo ha 20 mi piace su facebook, ti posso assicurare che siamo molti meno a gestire questo sito.

    Spero tornerai a farci visita…

  • cbwiz

    Probabilmente anche Izzy, come me, utilizza Firefox e quindi la barra risulta in mezzo all’articolo

  • http://www.mondoinformatico.info Massimo Fanti

    Probabile… Ma izzy semplicemente aveva voglia di sparare sentenze, magari perché è un nostro concorrente, e non per aiutare la community. Commenti come il suo mi fanno sempre piacere… Vuol dire che stai facendo un buon lavoro… Eheh

  • http://www.mondoinformatico.info Massimo Fanti

    Ah… Adesso ci mettiamo a risolvere il problema di Firefox

Pinterest