7 cose da fare per ripulire il proprio PC



Ripulire il proprio PC non è solo un modo per avere più velocità, ma anche per trovare più velocemente i file che ci interessano e migliorare il nostro lavoro.

1. Organizzare il desktop: un desktop pieno di icone e disorganizzato non è solo brutto a vedersi ma ci spingerà ad accumulare file su file. Lasciate sul desktop solo i collegamenti essenziali.

2. Disinstallate i programmi che non servono: spesso installiamo un programma perché ci serve solo una volta, poi non lo usiamo più. Se stiamo ripulendo il PC approfittiamo per rimuovere ciò che non serve. Avremo un registro di Windows più pulito ed un Hard Disc più libero.

3. Pulire il registro, eliminare i cookie: per fare questa procedura, in alcuni punti delicata, una buona idea è usare CCleaner, un programma semplice e che richiede poca esperienza.

4. Organizzare la cartella documenti: la cartella documenti rischia di riempirsi molto facilmente, ed è una delle zone spesso più caotiche di Windows. Io ho collezionato migliaia di file… forse è il momento che faccia anch’io un po’ d’ordine.

5. Pulire il menù d’avvio: il menù d’avvio si riempie molto facilmente ed appesantisce non poco il sistema. Che aspettate ad alleggerirlo?

6. Trovare ed eliminare i file doppi: non è raro avere più copie dello stesso file, quindi dedicate un po’ di tempo all’individuazione e all’eliminazione dei doppi. Ci sono anche dei programmi che semplificano il lavoro come WinMerge.

7. Reinstallare Windows: a volte non c’è proprio niente da fare, e l’unica cura che rimane è cancellare tutto e reinstallare Windows. Ma salvate almeno i file che ritenete essenziali!

Annunci sponsorizzati:
Condividi su Facebook Condividi su Twitter!
Pinterest