Acquistare uno smartphone: guida definitiva



Comprare uno smartphone, con tutti i modelli che ci sono in giro, sembra un impresa davvero difficile e scoraggiante. In commercio c’è una vasta schiera di dispositivi, ognuno con diverse capacità e servizi che possono, o meno, fare al caso nostro.

Così la domanda più semplice che possiamo porci – “Che tipo di smartphone dovrei prendere?” – si trasforma in una ricerca che può durare giorni o settimane, influenzata da amici, parenti e ulteriori pareri estranei. Questa guida si pone lo scopo di aiutare nella scelta per quanto sia possibile, sia per coloro che si affacciano solo ora a questo pazzo mondo o per quelli che sono informati al riguardo, ma ricercano qualcosa di nuovo.

SCEGLIERE LA PIATTAFORMA SMARTPHONE
Dopo aver scelto il gestore telefonico a cui riferirci, cominciamo a parlare delle piattaforme per smartphone. Quelle che considereremo sono: Android, iOS, BlackBerry e Windows Phone.

iOS

E’ il sistema operativo alla base di iPhone, iPad e iPod Touch. E’ tra i sistemi più potenti e semplici da utilizzare. Può essere riassunto in una sola parola: applicazioni. Ha più applicazioni di qualsiasi altro smartphone e può fungere da dispositivo da lavoro, di intrattenimento o di gioco. Il sistema è versatile, possiede anche il browser mobile più veloce. Il tutto avviene tramite touch, non ci sono particolari pulsanti da dover utilizzare, il più importante è il tasto home che vi riporterà alla schermata principale. Tutto questo rende semplice e di facile intuizione l’interfaccia utente del sistema. Ovviamente non ci sono widget.

Ogni anno viene rilasciato un nuovo aggiornamento del sistema, ma questo sta portando ad un indebolimento delle sue potenzialità. Nell’ultimo aggiornamento, Google Maps è stato sostituito con uno strumento nuovo, ma quest’ultimo non arriva alle capacità del buon vecchio Google. Stessa cosa è accaduta per una serie di funzionalità aggiunte, come il libretto risparmi.

ANDROID

Questa piattaforma va diventando sempre più popolare. Abbraccia ogni tipo di smartphone e per gli amanti dei servizi Google è l’ideale visto che Android è pensato proprio per interagire con esso. In quanto alle applicazioni, tendono ad avere una qualità minore rispetto a quelle iOS; questo avviene perché la grande varietà di telefoni su cui è applicato il sistema Android complica le cose agli sviluppatori. Nonostante tutto, Android è seconda solo a iOS e le applicazioni migliori sono presenti in entrambe le piattaforme.

Aspetto vincente di Android è la personalizzazione che se ne può fare. Sono numerosissime le skin create per rendere secondo il proprio gusto grafico sia l’interfaccia, sia i widget. Alcune skin possono rallentare il telefono, ma non limitano mai l’installazione delle varie applicazioni.

La vastità dei modelli smartphone fa si che sia diversa la modalità con cui Android gira su diversi telefoni. Non conviene mai prendere telefoni in offerta con sistema Android poiché le prestazioni hardware sono inferiori alla media. Le capacità del sistema Android dipendono anche dal telefono su cui è installato.

WINDOWS PHONE

Windows ha attuato una vera rivoluzione per quanto riguarda la piattaforma mobile. L’interfaccia è semplice, fluida ed i testi sono in grassetto. Inoltre, può utilizzarsi in combinazione con molti strumenti Microsoft, come Xbox, Office, etc.

Sicuramente uno dei punti forti della piattaforma è proprio la schermata iniziale che è personalizzabile con icone e widget che si aggiornano dinamicamente. La promessa di Windows Phone è quella di ottenere tutto col minor numero di passaggi possibili.

Riguardo alle applicazioni, avrete vita difficile con Windows. Le ultime in uscita non saranno quasi mai presenti anche se le più diffuse, tipo Facebook o Twitter, non mancano.

BLACKBERRY

Il sistema è completamente in stallo, per cui è sconsigliato prendere un telefono con questo sistema. Il vero motivo è il rilascio imminente di BlackBerry 10. Tra le novità sono state promesse tastiere qwerty e utilizzo massiccio del touch; tuttavia le informazioni che abbiamo riguardo al nuovo rilascio, previsto per Gennaio 2013, sono poche.

HARDWARE
Da considerare è lo stile fisico dello smartphone.
Il fattore di forma più comune è lo schermo intero touch screen, senza tastiere ne pulsanti, molto spesso è presente un unico tasto. L’esempio di questo stile è l’iPhone, ma anche i dispositivi Android e Windows Phone sono lastre pure. Per quanto riguarda le tastiere, nella maggior parte degli smartphone esse sono inglobate tramite guide di scorrimento al di sotto dello schermo. Mentre in altri dispositivi, specialmente nei BlackBerry, la tastiera qwerty è un elemento esterno da aggiungere al momento dell’utilizzo. Il design più accattivante è dato dagli smartphone a lastre, infatti sono i più sottili. Il tutto grazie al fatto che la tastiera non è fisica, ma compare sullo schermo se dobbiamo utilizzarla.

SPECIFICHE DA CONSIDERARE E SPECIFICHE DA IGNORARE
Il mercato è invaso da smartphone di tutti i tipi, di tutti i colori e per tutti i gusti. Ma come distinguere ciò che è funzionale da ciò che non lo è?

Spesso, specialmente per smartphone Android, vengono elencati grossi numeri relativi alle specifiche del prodotto, ma questi dati non rendono necessariamente buono il prodotto.
Prima di tutto, le dimensioni dello schermo possono rendere noioso l’utilizzo del dispositivo. Questa misura dipende dalla grandezza della propria mano. In effetti, quasi tutti gli smartphone hanno uno schermo grande che li rende non tascabili e, in genere, gli smartphone con schermo piccolo sono sinonimo di scarsa qualità.

La tecnologia dello schermo è un altro punto di forza. La maggior parte delle aziende usano paroloni per indicare la tecnologia utilizzata. In genere basta acquistare uno smartphone di medio costo per ottenere un ottima specifica in questo campo. Certo lo schermo in Amoled e quello in LCD sono più all’avanguardia. Il primo dà colori vivaci, maggior contrasto, consuma minor energie grazie alla maggior presenza di neri. Dal canto suo, il secondo ha maggiore visibilità con la luce solare o comunque all’esterno delle abitazioni, dà colori considerati più realistici.

La fotocamera è un punto dolente degli smartphone. Avere una fotocamera di 8 megapixel non vuol dire che potrete realizzare belle foto. Questa possibilità viene data da un insieme di fattori tra harware e software che comprende un buon elaboratore di immagini e un ottimo sensore per la luce e per i movimenti. Per farsi un idea riguardo a quest’argomento è utile leggere delle recensioni.

Per il processore vale lo stesso discorso: un numero elevato non vuol dire ottima qualità. Anche la velocità di clock non cambia necessariamente le capacità del dispositivo. In realtà, la quantità di lavoro che il processore può svolgere in un singolo clock cambia da modello a modello. Questo non vuol dire che dovete ignorare le specifiche del processore, ma che, per un uso quotidiano, sono in commercio tantissimi smartphone più che ottimi senza che abbiano grossi numeri da questo punto di vista.

La capacità della batteria è una specifica da valutare bene, infatti dipende soprattutto dall’uso che fate del dispositivo. Sono da calcolare molti fattori come: la dimensione e la tecnologia del display, il numero di applicazioni in esecuzione, la tecnologia radio che viene usata, la potenza del processore. Anche le conversazioni che durano molto tempo velocizzano la scarica della batteria; questo dato è da considerare nell’acquisto dello smartphone.

ACCESSORI

Se per voi gli accessori sono importanti, il numero uno in questo campo è l’iPhone. La stessa azienda tende a creare una gamma vastissima di gadget, per questo i produttori di accessori tendono a realizzare maggior creazioni relative al dispositivo. Naturalmente, alcuni accessori sono universali. Tra questi il kit per auto e gli auricolari bluetooth, anche se non tutti i prodotti funzionano con qualsiasi smartphone. Alcuni telefoni offrono anche ricarica wireless.

QUAL’E’ IL MIGLIOR SMARTPHONE PER LE TUE NECESSITA’?

Di seguito riportiamo l’elenco delle cose per cui potrebbe servirti uno smartphone.

Giochi
Gli smartphone possono essere grandi piattaforme di gioco mobili. Non solo perché puoi portarli con te, ma anche perché puoi scaricare giochi molto complessi su di essi. Se sei un gamer incallito le due possibilità più ovvie sono il sistema iOS o il sistema Windows Phone. In quanto al Windows Phone, è ideale per i giocatori di Xbox anche se la libreria di gioco è ancora in crescita.

Servizio email
Il miglior servizio di posta viene offerto dal BlackBerry, ma come abbiamo detto, attualmente non conviene affidarsi a questa piattaforma. L’ideale è il Windows Phone, visto il lancio di Windows 8. Per i fedeli di gmail, l’unica risposta è il sistema Android.

Servizio SMS e testo in genere
L’uso del testo prende una grande fetta di utenti e non è limitato ai soli SMS. L’iPhone offre iMessage, un alternativa libera a SMS che funziona automaticamente con qualsiasi moderno dispositivo iOS. Ci sono applicazioni per Android, ma richiedono applicazioni installate sia da parte vostra che della persona con cui vi interessa comunicare.

Social Network
Tutte le principali piattaforme offrono applicazioni di Facebook e Twitter. iOS e Windows Phone offrono anche l’integrazione proprio nel telefono stesso ed è possibile sincronizzare i dati con il proprio account. È da notare che, l’iPhone ha l’applicazione migliore e più veloce di Facebook, anche se su altre piattaforme non è terribile.

Produttività
Se stai cercando uno smartphone per il tuo lavoro, Windows Phone fa il lavoro migliore in quanto a gestione di documenti Office. Si integra inoltre con Sharepoint. iOS è al secondo posto in questo campo, per la sua vasta gamma di funzionalità per ufficio compatibili con applicazioni.

Media: musica e film
Non c’è da girarci intorno: gli sviluppatori di iPod e iTunes portano la migliore musica e la miglior visione dei film per iOS. Su iPhone è possibile scaricare musica e film direttamente sul tuo telefono cellulare. Se il sistema iTunes non vi garba, la seconda opzione migliore in questo momento è probabilmente un Windows Phone, che offre la musica in abbonamento tramite Xbox.

GPS e Mapping
In questo campo, Android è il vincitore assoluto. L’applicazione gratuita di Google Maps e Google Navigation sono a portata di mano ogni volta che ne avete bisogno. Android ha la migliore mappatura e le migliori indicazioni disponibili, inclusa la possibilità di fare entrambe le cose non in linea con la pianificazione. Windows Phone è al secondo posto, con Bing Maps (o Nokia Maps), che offre servizi di mappe abbastanza decenti. Apple Mappe su iOS ha ancora bisogno di molto lavoro.

Fotocamera
Anche se non ha il più alto numero di megapixel, l’iPhone è la scelta migliore per chi vuole utilizzare il cellulare come una macchina fotografica. Non è solo perché iOS è veloce nell’eleborazione, ma anche perché ha le migliori applicazioni per la manipolazione di foto. Alcuni telefoni Android che offrono sensori migliori con megapixel più elevati, ma potrebbe essere necessario utilizzare il computer per l’elaborazione. La Nokia sta spingendo al massimo questa funzionalità, ma le sue telecamere a volte richiedono una mano esperta per ottenere un grande scatto.

ACQUISTO DELLO SMARTPHONE
Ora che abbiamo fatto tutte le considerazioni possibili e preso una decisione, non resta che l’acquisto dell’aggeggio. Lo smartphone sarà probabilmente dotato di una garanzia di un anno dal produttore.

Annunci sponsorizzati:
Condividi su Facebook Condividi su Twitter!
Pinterest