Alla scoperta di Windows mobile 6.5



L’uscita di Windows mobile non ha portato tutte quelle migliorie che molti si aspettavano. Il passaggio dalla precedente versione cinque ha risolto diversi bug , migliorato alla sezione telefonica e quella delle connessioni, ma l’interfaccia utente rimasta praticamente identica. Per accedere alla maggior parte delle funzioni, si deve usare sempre il solito pennino. Ecco perché diversi produttori, per rendere più appetibili propri dispositivi hanno provveduto ad integrare interfacce personalizzate che, oltre ad essere più gradevoli dal punto di vista estetico, ne hanno reso l’uso anche molto più intuitivo.

Ne sono un esempio terminali Windows mobile, come i modelli Samsung che, grazie alla loro interfaccia gestibile con il solo tocco delle dita, sono tra i più venduti. Oggi col telefonino si fa di tutto: si scattano foto, si realizzano video, si ascoltano brani e si naviga anche in Internet. Per questo sono nati i browser specifici per i palmari in grado di navigare il Web è riuscendo ad ottimizzare la risoluzione dei loro piccoli schermi.

Consapevole di questo, Microsoft si è deciso finalmente ad aggiornare il suo sistema operativo e, in previsione della annunciata versione sette della fine di quest’anno, ha presentato la versione 6.5. Quello che è certo e che salta subito all’occhio è la volontà di Microsoft di rendere il suo sistema operativo molto più accessibile. I menù sono stati resi più semplici e la schiera armata principale è stata completamente ridisegnata per consentire l’accesso alle applicazioni con l’uso delle dita, un modo, questo, per contrastare il principale concorrente di casa Apple che rimane ancora inarrivabile da questo punto di vista.

Non andò al sistema operativo, si nota l’attenzione posta all’usabilità anche per le disposizioni dei menù. Ora le applicazioni sono accessibili attraverso una serie di pulsanti esagonali di grandi dimensioni. A nostro avviso questa soluzione potrebbe anche disorientare all’inizio, ma molto probabilmente si è cercato di percorrere una strada nuova per non sembrar ridicolo voler copiare qualcosa fatto da altri. Versione Web assume sempre più importanza per chi acquista un dispositivo portatile, e in questo caso Microsoft non si è fatto trovare impreparata. Connessioni HDSPA, display ad altre soluzioni e messaggistica multimediale permettono di fare a meno del PC. Per gestire contenuti su Internet in modo più funzionale, non poteva mancare un restyling del browser.

Finalmente anche Internet Explorer è stato migliorato in modo da non dover ricorrere a programmi di terzi come opera e altri.

L’applicazione che più ha subito cambiamenti e sicuramente Internet Explorer. Quella vecchia già da tempo era diventata poco praticabile al punto da spingere vari produttori ad integrare nei loro dispositivi altri browser. Ora, anche Microsoft ha provveduto a realizzare un programma per navigare capaci di scorrere le pagine in modo più pratico.

L’interfaccia si avvia a tutto schermo consentendo di sfruttare l’intero display. Cliccando sul piccolo pulsante in basso a destra si procederà alla barra degli strumenti. Anche in questo caso tutto è stato progettato per permettere l’uso direttamente con le dita.

Se il sito non è ottimizzato per i dispositivi mobile, il browser lodata allo schermo. Attraverso lo strumento ingrandimento, poi, è possibile regolare il livello di zoom per rendere più leggibili le informazioni presenti. Per scorrerne il contenuto, è sufficiente trascinare col dito il cursore virtuale.

In Windows mobile si è cercato di rendere l’accesso alle applicazioni semplice e pratico attraverso l’uso diretto delle dita. Questa filosofia è stata portata avanti anche col media player. Le novità sono poche dal punto di vista delle funzioni, ma ora l’interfaccia presenta pulsanti di maggiori dimensioni per controllare più agevolmente le funzioni di riproduzione. Possiamo avviare, mettere in pausa, aumentare il volume, scegliere la modalità di riproduzione è passata dall’anno successivo anche con una sola mano lasciando l’altra libera. Durante la riproduzione possibile visualizzare sempre la locandina dell’album e assegnando un fotogramma attraverso le cinque stelline presenti in alto, un po’ come si fa con i brani audio presenti sul computer. L’ultimo file riprodotto sarà avviabile velocemente dalla schermata principale.

Annunci sponsorizzati:
Condividi su Facebook Condividi su Twitter!
Pinterest