Altre sette cose che Facebook avrebbe potuto comprare con 16 miliardi di dollari



Qualche ora fa c’è stata quella breaking news nel mondo della comunicazione digitale: Facebook acquisisce Whatsapp per l’incredibile cifra di 16 miliardi di dollari – di cui 4 miliardi cash (qualche spicciolo, insomma) e 12 in azioni. Oggi prendiamo spunto da un interessante articolo di Gizmodo per parlarvi di altre sette cose che Facebook avrebbe potuto comprare a quella cifra.

  1. 64 The Washington Post: Jeff Bezos, boss di Amazon, nello scorso Agosto ha comprato il The Washington Post per la cifra di 250 milioni di dollari. Che sembrano davvero spiccioli in confronto all’acquisizione di WhatsApp;
  2. Cinque Motorola e mezzo: Motorola Mobility, acquisita da Google qualche anno fa, è stata ceduta a Lenovo il mese scorso per 2.91 miliardi di dollari. Spiccioli, anche qui;
  3. 64 voli nello spazio con Virgin Galactic: secondo noi sarebbe una buona idea cominciare a prenotarne uno, prima che Facebook prenda tutti i posti;
  4. Beam, Inc.: …che altro non è che la compagnia che si occupa della produzione di ben sette marche di liquori, recentemente ceduta a una società giapponese per 16 miliardi di dollari;
  5. Gli stipendi di Senato americano e Casa Bianca, per 172 anni: sì, avete letto bene;
  6. 1.194.029 tigri indiane: ognuna con un collare di avorio, tre giocattoli e una guida “Hello Tiger”;
  7. (Quasi) un anno di NASA: il budget NASA per l’anno fiscale 2014 è stato di 17.6 miliardi di dollari. Ciò significa che Facebook avrebbe potuto gestire la società spaziale più grande del pianeta per circa 332 giorni, con lo stesso denaro utilizzato per comprare WhatsApp.

Insomma, Facebook ha preferito WhatsApp a quasi due milioni di tigri indiane, o a 64 voli nello spazio. Assurdo.

Annunci sponsorizzati:
Condividi su Facebook Condividi su Twitter!
Pinterest