Apple e David Rice: un sodalizio per la sicurezza del sistema informativo



Dal prossimo marzo, il sodalizio della Apple si appresta ad aggiungere un posto a tavola, reclutando l’esperto di sicurezza David Rice, che ricoprirà il ruolo di Global Director of Security. Come sempre, una delle caratteristiche che a Cupertino non manca mai è la riservatezza, e la discrezione con la quale vengono gestiti gli assetti societari, per cui c’è spazio solo ai rumor, ma valutando un po’ la formazione di Rice, non è poi così difficile fare due più due.

Si tratta di un personaggio di tutto rispetto, che dopo essersi congedato dall’accademia navale degli Stati Uniti, ha conseguito un master nell’analisi dei sistemi che puntano sia alla difesa, che alla raccolta di informazioni utili in un contesto bellico. Le referenze di Rice sono da far venire la pelle d’oca:

NSA (Agenzia per la sicurezza nazionale), cui ha ricoperto un ruolo chiave nella sicurezza dei sistemi di rete;

– Marina  statunitense, in cui ha ricoperto il ruolo di esperto nei sistemi di cifratura dati.

– Monterrey Group, come consulente della sicurezza informatica.

– IANS

– U.S. Cyber Consequences Unit, organizzazione che si propone di studiare le conseguenze derivanti da attacchi informatici sul sistema americano.

Per concludere, secondo fonti ben informate, Rice avrà il compito di supervisionare il sistema di sicurezza del software Apple, sia desktop che mobile, studiando anche le basi necessarie a rendere i sistemi operativi made in Cupertino sempre più solidi ed invalicabili.

Annunci sponsorizzati:
Condividi su Facebook Condividi su Twitter!
Pinterest