Apple modifica la politica sui danni da contatto con liquidi per i dispositivi iOS



Uno dei motivi che potrebbe causare l’invalidazione della garanzia dei dispositivi iOS, è senza dubbio il contatto con sostanze liquide, che ovviamente compromette il funzionamento. All’interno del jack delle cuffie, è presente un sensore di suscettibiiltà a tali sostanze, che troppo spesso è stato al centro dell’attenzione nelle battaglie (anche legali) che hanno visto schierarsi da un lato i consumatori, e dall’altro i centri assistenza Apple.

Più volte è stato fatto presente che tali sensori sono un po’ troppo sensibili, invalidando la garanzia del dispositivo anche a seguito di un utilizzo normalissimo; se pensiamo per esempio a zone della terra in cui l’umidità dell’aria è piuttosto elevata, allora è facile immaginare che il proprio iDevice viene utilizzato con un certo timore.

Apple ha finalmente fatto un passo verso i suoi utenti, una mossa sicuramente azzeccata e che farà una bella pubblicità a Cupertino; infatti, un dispositivo che riporta l’indicatore di umidità compromesso, non sarà considerato a priori fuori garanzia; bisognerà anche dimostrare che il dispositivo riporta segni di corrosione esterni, dovuti all’effettivo contatto con acqua o altri liquidi.

fonte, 9to5mac

Annunci sponsorizzati:
Condividi su Facebook Condividi su Twitter!
Pinterest