Apple: Samsung paghi 40$ per ogni smartphone o tablet che vende



Apple vorrebbe che Samsung pagasse una tassa di 40$ per ogni smartphone e tablet che vende. La compagnia sudcoreana, infatti, è colpevole di aver infranto cinque copyright Apple con un certo numero di dispositivi marchiati Galaxy.
Esattamente: cinque brevetti, e una tassa di 40$ per ciascun dispositivo venduto. Si tratta sicuramente di una richiesta abbastanza alta, specialmente dopo che Apple aveva dichiarato che una “punizione economica” non sarebbe stata adeguata per l’infrazione di Samsung. Ma a Cupertino sembrerebbero aver cambiato idea.

FOSS Patents scrive che si tratta di una spesa di circa 8$ per ogni brevetto infranto, e per ogni dispositivo. I brevetti in questione riguardano alcuni aspetti della ricerca unificata, sincronizzazione dei dati, scorri per sbloccare, l’autocompletamento delle parole, e una caratteristica che trasforma i numeri di telefono in collegamenti ipertestuali.

Apple si aspetterebbe che Samsung aggiungesse semplicemente tale costo al prezzo effettivo dei dispositivi, rendendoli così più cari e facendo pagare la tassa ai consumatori.

In qualsiasi modo si concluderà questa vicenda, andrà ad archiviarsi tra le innumerevoli vicissitudini che ormai intercorrono da anni tra i due giganti del settore.
Voi come la vedete? Vi sembra giusta la richiesta di Apple, o forse un po’ esagerata?

Annunci sponsorizzati:
Condividi su Facebook Condividi su Twitter!
Pinterest