Arrestato il co-fondatore di The Pirate Bay



The Pirate Bay, il noto sito svedese che ospita tanti contenuti da scambiare tra i vari utenti, è da tempo al centro di infuocate polemiche in merito ai diritti di copyright. Dall’Italia il sito è oscurato su ordine dal Nucleo di Polizia Tributaria di Bergamo, come si evince provando ad aprire www.thepiratebay.se .

La notizia del giorno è quella dell’arresto dello svedese Gottfrid Svartholm Warg, uno dei fondatori di questo sito, divenuto fra i più celebri siti di file-sharing, avvenuto in Cambogia. In verità non ci sono ancora conferme ufficiali, ma indirettamente l’avvocato dell’uomo, Ola Salomonsson, ha ammesso l’avvenuto fermo rilasciando un’intervista al quotidiano svedese Aftonbladet, in cui afferma di essere «a conoscenza dell’arresto».

In Svezia Warg era ricercato per violazione sulle leggi internazionali sul copyright, reato per il quale nel suo Paese è stato condannato a pagare una cifra pari a 4,5 millioni di dollari a titolo di risarcimento danni. Se Warg verrà estradato da Phnom Penh, dovrà affrontare un anno di reclusione nelle patrie galere.

Annunci sponsorizzati:
Condividi su Facebook Condividi su Twitter!
Pinterest