Aste a ribasso…convengono veramente?



Oggi come oggi di siti di aste al ribasso vanno molto di moda, si, avete capito bene, aste al ribasso, in poche parole l’idea di base è che per fare un offerta si spende un ” gettone” del valore solitamente di due euro, si pone un offerta e al termine dell’asta vince chi ha fatto l’offerta unica piu bassa.Mi spiego meglio, se Luca offre per l’oggetto X,1,25 euro, Sandro offre 1,29 euro, giovanni offre 1,23 e come lui fa Federica sempre con 1,23, al termine dell’asta vince chi ha fatto l’offerta unica piu bassa ovvero Luca con 1,25:

-federica e giovanni 1,23€

-luca 1,25€

-sandro 1,29€

20091124astealribasso

Terminata l’asta il vincitore dovrà pagare oltre ai 2€ per ogni offerta fatta il valore offerto che lo ha fatto vincere,

quindi ponendo per assurdo che con una sola offerta luca sia riuscito ad aggiudicarsi l’oggetto x (cosa solitamente molto molto difficile) dovrà complessivamente pagare 2€+1,25€=3,25€ per un oggetto che va da notebook a cellulari, da lettori mp3.

Ad auto il tutto a prezzi veramente incredibili, unico inconveniente è la difficoltà di vincita che è paragonabile a quella di una lotteria.

Vi chiederete…ma chi è che riesce ad offrire questi oggetti a prezzi cosi bassi? Semplice, i “proprietari” del sito oltre a

riuscire a pagare gli oggetti che mettono all’ asta riescono a farci anche notevoli guadagni, in quanto le persono che fanno offerte sono veramente molti e arrivano a superare senza problemi le 1000 offerte per oggetti di poco valore (ad es. un ipod).

Per capire quanto sia complesso vi basta pensare che i siti vi offrono alla registrazione, solitamente, il corrispettivo in valore di 1 o 2 offerte gratuite, giusto per invogliarvi a giocare.

Insomma il mio pensiero è che la vincita sia molto molto difficile, infatti basta pensare che se un oggetto termina solitamente a pochi euro (solitamente da 1 a 7 euro) si deve pensare che per ogni euro ci sono 100 possibili valori da offrire rendendola cosa molto simile a gioco d’azzardo.

Ora la scelta sta a voi, buttare soldi in queste cose, o cercare di risparmiare in altri modi?

Troverete comunque un elenco di siti che effettuano aste a ribasso cliccando qui.

Annunci sponsorizzati:
Condividi su Facebook Condividi su Twitter!
  • and_cant

    condivido pienamente, ho provato le offerte gratuite e ti fanno capire quanto improbabile sia una vincita su quei siti…

Pinterest