Babylon 8: l’interprete da scrivania



20090913550_babylon8_eng_boxOttimo strumento per chi si trova spesso a consultare documenti in lingua straniera., Babylon è stato arricchito con un sistema di traduzione di interi testi e pagine web.

Babylon 8 è l’ultima versione di un programma che ha riscorsso un grande successo durante il boom di internet e del web: molti di voi lo ricorderanno con il nome di Babylon Traslator ma da anni si chiama solo Babylon. Ai tempi era  un software davvero innovativo e moderno, che introduceva l’interazione del browser con un’applicazione esterna: ancora oggi la sua funzione principale è quella di tradurre testi in lingua straniera. Basta che l’utente faccia un clic con la rotella centrale del mouse (o qualsiasi altra combinazione di tasti a sua scelta) su una parola o una frase all’interno di una pagina web o di un altro programma (per esempio Office), per ottenere la traduzione e, in molti casi, l’audio della corretta pronuncia.

A cambiare nel tempo è stata invece la grande quantità di dati da cui Babylon ora può attingere e la mole di informazioni che è in grado di fornire all’utente riguardo qualsiasi testo. Il set di base include i dizionari italiano-inglese, inglese-italiano, inglese-inglese, realizzati da Babylon e che, per impostazione predefinita, devono essere consultati on-line: ove lo si desiderasse possono essere anche scaricati i installati in modo da consentirne l’utilizzo anche quando non si è collegati in rete. Dal sito web di Babylon è possibile, inoltre, scaricare i vocabolari di altri 75 lingue (la gran parte con inglese, tedesco, spagnolo, portoghese, francese, giapponese, ebraico). L’offerta è varia: mi limito a segnalare Oxford-Paravia per l’inglese, Larousse per il francese e l’Enciclopedia Britannica Concise. Tutti questi dizionari possono essere acquistati a parte a prezzi variabili a seconda delle offerte in euro. Per esempio, la versione download di Babylon 8 con dizionario Oxford Paravia costa 119 euro di listino, ma viene anche offerta a 85 euro; la versione pacchettizzata del solo software costa 89 euro mentre in “digital delivery” scende a 75 euro.

Babylon non fornisce solo il significato di singole parole, locuzioni, fraseologie (funzioni, queste, già efficaci nelle versioni precedenti) ma offre anche la traduzione di interi testi e pagine web. I risultati, come accade solitamente quando ci si affida a motori automatizzati, sono altalenanti e poco soddisfacenti, utili per intuire un significato ma inaffidabili quando si tratta di tradurre dalla propria lingua a un idioma straniero del tutto sconosciuto.

200909138fwy6nrLa struttura dell’interfaccia di Babylon 8 è rimasta sostanzialmente identica a quella delle prime versioni. E’ una finestra pop-up che si apre una volta premuto il tasto di traduzione e che si visualizza in sequenza tutti i risultati. Tuttavia, a mio avviso, questo sistema è ormai inadeguato alla mole di informazioni che il software è in grado di offrire. Il semplice elenco fornito è eccessivamente dispersivo, e le personalizzazioni che l’utente può apportare (dare la priorità a un dizionario piuttosto che a un altro) non riescono a essere rapide e a dare un colpo d’occhio complessivo sui risultati.

Per ulteriori informazioni: www.babylon.com

Prezzo: 89 euro


Annunci sponsorizzati:
Condividi su Facebook Condividi su Twitter!
Pinterest