Backup dei servizi cloud: Backup Box



Ad oggi ci sono tanti servizi di cloud virtuale che si possono voler usare per archiviare in rete i propri dati, anche quelli importanti. Ma cosa succede se, per un qualunque motivo, si volesse passare ad un altro servizio? Lo spostamento dei dati tra vari software di cloud storage di solito è un lavoro manuale e lento, qui entra in gioco Backup Box. Quello che era iniziato come uno strumento base per lo spostamento dei dati da un server FTP verso Dropbox, è diventato oggi un completo servizio di backup e di trasferimento dei dati, con supporto FTP e SFTP, per Dropbox, Microsoft SkyDrive, MySQL e per Google Drive. Il servizio di cloud di Google è l’utimo arrivato in questo elenco, ma l’azienda che ha sviluppato Box Backup ha detto che presto arriverà anche il supporto per altri servizi, tra cui SugarSync.

La cosa particolarmente interessante del servizio è la sua flessibilità. Se vuoi usarlo per cambiare fornitore di cloud storage non c’è nessun problema. È inoltre possibile utilizzarlo per effettuare regolarmente un backup del sito web e salvarlo su Dropbox. O ancora per conservare una copia dei dati che si hanno su due o più diversi servizi di cloud storage.

Due tipologie di account per chi volesse usare Backup Box. Quello gratuito permette di fare 10 trasferimenti al mese e di trasferire fino a 1 GB, mentre gli account a pagamento partono da 10 dollari al mese per trasferimenti illimitati e un 25 GB al mese come limite di trasferimento. Box Backup offre anche un piano che costa 99 dollari al mese per avere addirittura fino a 500 GB come limite di trasferimento.

Annunci sponsorizzati:
Condividi su Facebook Condividi su Twitter!
Pinterest