Bilancio in rosso per la Nintendo



E chiaro che ormai parlando di recessione economica non si fa più riferimento a un singolo paese o stato, ma all’intero globo: non stupisce allora che anche un colosso come la Nintendo si ritrovi a fare i conti con la crisi.

La notizia ha fatto il giro del mondo in poche ore e attribuisce alla suddetta azienda un buco economico grosso come il Grand Canyon: 660 milioni di euro.

Subito la colpa vien fatta ricadere sulla famosa quanto stranamente poco sostenuta piattaforma wii, poco sostenuta se si osservano i pochissimi titoli degli di nota per essa.

Tuttavia va ricordato che la Nintendo è anche reduce dalle scarse vendite del 3DS, che ben poco ha affascinato il mercato e che soffre anch’ esso del problema gia esposto… pochi titoli di rilievo, la cui crezione è stata probabilmente scoraggiata dal poco successo al lancio della console.

Per concludere, l’errore che la Nintendo pare reiterare con ogni console è lo scarso supporto che fornisce in termini videoludici, non valorizzando a pieno le loro grandi possibilià fornendo titoli di ben poco conto.

Annunci sponsorizzati:
Condividi su Facebook Condividi su Twitter!
Pinterest