Caro vecchio N95 la mia opinione



Ciao a tutti, sono un nuovo utente e vorrei tanto poter lodare le fantastiche prestazioni del ben noto Noia N95. Lo chiamo “caro vecchio” in quanto ne ho uno da più di due anni e, per uno come me che cambia un telefono ogni 6-12 mesi a causa del mio lavoro, è un bellissimo record. Per lavoro uso il telefono 24 ore al giorno e 365 giorni l’anno in giro per l’Italia e per il mondo.

Devo dire che, fino ad oggi, solo il mio caro N95 ha resistito a tutte le sfide. Si, sfide, perché la vita al mio fianco non è proprio rose e fiori, acqua, caldo, polvere, sabbia, cadute accidentali e mai, e dico mai, mi ha piantato in asso. La batteria…in carica una o anche due volte al giorno…tutti i giorni e ancora è lei, la prima ed unica. Unica nota negativa, in una delle tantissime cadute, il comando del volume mi ha abbandonato. Problema minore perchè ha vinto anche l’ultima sfida. Stanco di dover usare due telefoni per altrettante sim (la vita privata merita il suo numero), mi sono preso un Samsung D880 dual…aiuto, semplice, molto che ricordi Nokia, ma proprio nulla a che vedere con la casa Scandinava. Delicato e mai al 100%. Non ultimo il sistema BT di questo fantomatico Dual, connesso al sistema integrato Ford mi abbandona ogni qual volta squilla il telefono costringendomi alla solita risposta manuale on rischio multa e punti…invece LUI, il mio “caro vecchio”, non mi tradisce mai, dal primo incontro con qualsiasi sitema BT è amore a prima vista. Tutti lo riconoscono e tutte, dico tutte le funzioni disponibili sono davvero DISPONIBILI. Che dire, credo che sono Nokia abbia la serietà, la robustezza e le giuste funzioni per un professionista che, purtroppo, mangia ogni giorno, anche grazie al suo fedele N95. Spero solamente che Nokia, come ho in parte avuto modo di notare, abbia riportato tutto, ma proprio tutto nel nuovo N97, degno erede del mitico N95.20090929n95

Annunci sponsorizzati:
Condividi su Facebook Condividi su Twitter!
Pinterest