Cartelle Virtuali: Novità in Vista…



La novità più importante di Windows Vista non è tanto l’interfaccia Aero, ma la ricerca istantanea!

Le ricerche in un sistema Vista, infatti, grazie al motore di ricerca interno e all’indicizzazione, avvengono davvero istantaneamente: nel momento stesso in cui si digita una stringa di ricerca, nella casella dei risultati iniziano ad apparire i file corrispondenti ai criteri specificati.

Questa velocità istantanea può essere sfruttata dagli utenti di Windows Vista per creare delle vere e proprie cartelle virtuali.

Una cartella è sostanzialmente una raccolta di file, una sorta di contenitore dentro il quale si possono inserire i propri documenti oppure altre cartelle, che a loro volta possono contenere documenti o cartelle e così via; il tutto, però, in maniera piuttosto statica.

Una volta creata la cartella, vi si possono inserire documenti e altre cartelle ma non è possibile cambiarne “al volo” il contenuto.

Una cartella virtuale, invece, non ha nulla di statico, ma viene creata al volo ogniqualvolta vi si accede. La cartella è creata sulla base dei criteri di ricerca utilizzati: in pratica, si crea una ricerca che trova nel computer i file rispondenti a determinati criteri.
La ricerca può quindi essere salvata: da quel momento in poi, è considerata una vera e propria cartella virtuale. Quello che viene salvato, infatti, non sono i risultati della ricerca, ma i suoi criteri. Ciò significa che, ogni volta che si apre la cartella virtuale, il sistema operativo ripete la ricerca secondo i criteri specificati, inserendo nella cartella virtuale i file che rispondono a detti criteri.

Per creare una cartella virtuale, pertanto, occorre un modo per salvare le ricerche.
Niente di più facile, in verità: dopo aver inserito dei criteri di ricerca, è sufficiente premere il pulsante Salva ricerca.

A questo punto, si apre una finestra di dialogo che chiede di specificare un nome per la ricerca e una posizione in cui salvarla. Il nome standard è il criterio di ricerca inserito, mentre la posizione standard è nella cartella delle ricerche.

Da questo momento in poi, la cartella virtuale sarà sempre disponibile, con il nome che le è stato assegnato, all’interno della cartella in cui è stata salvata.

Annunci sponsorizzati:
Condividi su Facebook Condividi su Twitter!
Pinterest