Cartello tra Apple e gli editori: la faccenda sarà approfondita



Una situazione che Apple si sta trovando ad affrontare in questo periodo è la causa che la vede coinvolta con alcune case editrici per avere fatto cartello per quanto riguarda il mercato degli eBook, con lo scopo di determinare artificiosamente dei prezzi elevati per la vendita dei libri elettronici. Su questa situazione ha voluto fare luce il dipartimento di giustizia americano (Department Of JusticeDOJ). In questa storia sono coinvolte la società di Cupertino e cinque case editrici.
Apple ha deciso di approfondire la questione e di ribadire la sua innocenza in tribunale. Apple è intenzionata a mostrare come non esista alcun cartello con le case editrici. Intanto tre delle case editrici coinvolte, Hachette, Harper Collins e Simon & Schuster, hanno deciso di raggiungere un accordo con alcuni Stati al fine di porre facilmente fine al problema.
L’azienda di Cupertino dovrà quindi difendersi in tribunale con Macmillan e Penguin, altre due case editrici coinvolte. Apple può inoltre beneficiare della situazione che vede contrapporsi una piccola casa editrice, Educational Development Corporation (EDC), con la grande azienda Amazon.
Annunci sponsorizzati:
Condividi su Facebook Condividi su Twitter!
Pinterest