Ci ha lasciati l’inventore della Red Bull



Non ha inventato software mirabolanti, non ha creato hardware rivoluzionari, apparentemente non c’entra nulla con mondo informatico ma, in realtà, la sua trovata è sempre stata vicina a molti di noi.

La lattina di Redbull è sempre stata là, accanto a mouse e tastiera mentre facevamo le notti di fronte al compilatore, all’editor HTML, alle palette di Photoshop, alle tracce del sequencer, etc…

A 89 anni ci ha lasciati l’inventore della rinomata bevanda energetica.
Red Bull tra l’altro è stato uno dei primi marchi a fare product placemenet all’interno di un videogioco: i cartelloni con i due tori comparivano nelle ambientazioni futuristiche del primo Wipeout per Playstation (1995).

E come twittò qualcuno:

“Morto l’autore della Red Bull, ora ha le ali”

Annunci sponsorizzati:
Condividi su Facebook Condividi su Twitter!
Pinterest