Come aggiornare il firmware dei dispositivi Samsung con Kies



L’aggiornamento del proprio dispositivo samsung, smartphone o tablet che sia, è importantissimo per poter mantenere alti i livelli di sicurezza e delle prestazioni.

Ogni dispositivo può essere aggiornato attraverso le opzioni inerenti la sezione impostazione, ma per facilitare il tutto la Samsung ha ben pensato di fornire ai propri utenti un programma semplice e intuitivo che funga da gestione del telefono attraverso il proprio desktop pc, Kies.

Ciò di cui si ha bisogno per completare questa procedura sono un cavo dati con porta USB, che solitamente viene fornito nella confezione ufficiale del produttore, il programma ufficiale Samsung Kies.

A differenza della totale chiusura di Apple, Samsung offre un programma scaricabile e utilizzabile serenamente sia da desktop pc Windows che OSx. Questa procedura, a differenza di quella spesso consigliata nel web, che presuppone l’utilizzo di un programma denominato Odin, non mette a rischio la propria garanzia Italia o Europa che sia.

Eseguire tale operazione d’aggiornamento, sfruttando unicamente una connessione 3G, può risultare infruttuoso. Si corre infatti il rischio di consumare molti MB dal proprio pacchetto dati, ma soprattutto, nel caso questi non siano sufficienti, di veder interrompere l’aggiornamento nel suo svolgimento. Si consiglia dunque di affidarsi sempre a una connessione stabile Wi-Fi, oltre che su di una percentuale abbondante di batteria, che generalmente dovrebbe non essere inferiore al 70%.

Ci si deve poi assicurare del fato che nelle impostazioni non sia puntata l’opzione Debug USB, che è possibile trovare cliccando su Impostazioni, Applicazioni e infine Sviluppo.

samsung_kies_2

 

Backup del dispositivo

Come ultima operazione di sicurezza occorre infine eseguire un backup totale del proprio dispositivo. In questo modo si avrà la certezza di non perdere alcun dato nel corso dell’aggiornamento.

Se questo infatti si conclude senza alcuna interruzione o problema d’altra sorta, i dati non saranno mai a rischio, ma se uno dei motivi precedentemente indicati dovessero inficiare nell’operazione, una parte o la totalità del materiale presente sul device potrebbe essere irrecuperabile.

Il backup è realizzabile anche attraverso Samsung Kies, così da essere certi di non sbagliare. Nella parte alta della schermata principale troviamo la sezione “Backup/Ripristino“. Cliccando su di essa è possibile scegliere quali sezioni del proprio dispositivo salvare sul computer, così da poter essere certi di non perderle.

Dopo aver scelto si deve cliccare sul tasto “Esegui backup di“. In questa stessa sezione si potrà in futuro ripristinare i materiali salvati, cliccando sul tasto “Ripristina dati“.

samsung_kies_3

Per dare inizio alla procedura basta collegare il cavo dati al proprio dispositivo e ovviamente al computer.

Fatto questo si può dare avvio al programma Samsung Kies che, se il device collegato è un Samsung (unica tipologia di dispositivo compatibile con questo programma), rileva e riconosce automaticamente e in pochi secondi lo smartphone o il tablet collegati, verificando la versione del firmware installato.

Nella parte alta della home è riportato il nome del proprio dispositivo, precisando quanto siano piene la memoria interna e l’eventuale memoria esterna. Per poter effettuare il backup, operazione caldamente consigliata, è necessario attendere svariati minuti, la cui quantità varia a seconda dello spazio di memoria occupato.

Aggiornamento del firmware

Kies rileva automaticamente eventuali aggiornamento disponibili per il dispositvo collegato. Se è disponibile un nuovo firmware basterà cliccare su Aggiorna.

L’aggiornamento avrà così inizio e all’utente verranno chieste due conferme. Ora non resta che attendere e, a seconda delle dimensioni della nuova release, l’attesa potrebbe durare fino a un massimo di 30 minuti circa.

Se Samsung Kies non è supportato

Alcuni dispositivi, come ad esempio il Samsung Galaxy SII GT I9100P non consentono l’aggiornamento attraverso Kies, e in questo caso occorre eseguire l’aggiornamento tramite le impostazioni del dispositivo, senza alcun collegamento.

Dopo essere entrati nel menù impostazioni occorre cliccare sulla voce “Info sul dispositivo”, che si trova nella parte più bassa, scegliendo infine l’opzione “Aggiornamenti firmware“. Spesso però capita che, nonostante si sia certi della presenza di un aggiornamento rilasciato dalla Samsung, il dispositivo non ne segnali la presenza. Per ovviare a tale problema occorre andare nella sezione “Gestisci applicazioni” selezionando in seguito le voci “Tutto” e “Google Services Framework“. Nella pagina che si aprirà si dovrà cliccare su “Cancella dati” e “Arresto forzato“.

Una volta che il dispositivo si sarà riavviato si dovrà ripetere l’operazione iniziale. Stavolta però l’aggiornamento sarà di certo presente.
samsung_kies_4

 

 

Annunci sponsorizzati:

Ricerche effettuate:

  • logo bing
  • fat bbw nuudo
Condividi su Facebook Condividi su Twitter!
Pinterest