Come aggiornare iPhone ad iOS 6 senza perdere nulla



Finalmente è uscita la nuova edizione di iOS 6, il sistema operativo per i device Apple.

Si porta dietro diverse novità: Apple Maps in 3D con navigazione dall’alto, riconoscimento vocale Siri per l’interazione con i social network, Passbook per gli usi business e Facetime molto semplificato. Anche fare le panoramiche sarà facile, con un semplice gesto della mano. Tutte funzioni che espandono le potenzialità del già eccellente hardware Apple. Come poter fruire di queste features? Con un aggiornamento del sistema operativo. Vediamo come poter operare senza perdere dati.

La prima cosa da fare è tenere il melafonino attaccato alla rete elettrica sino a che la sua batteria non sia del tutto carica: iniziare un aggiornamento con un iPhone che si spegne sul più bello potrebbe avere esiti nefasti. Successivamente bisogna segnarsi le app che utilizziamo più di frequente: iOS è fresco di uscita e non tutte le vecchie app potrebbero essere state già riconvertite per il nuovo sistema operativo: facciamo una ricerca, app per app, e vediamo se supporta iOS 6. Nella peggiore delle ipotesi, cerchiamo delle app alternative o portiamo pazienza sino a che le nostre app non verranno aggiornate. Bene. Ora si può iniziare la seconda fase.

Eliminiamo dal melafonino quello che non ci interessa: le musiche, i film, le note che non utilizziamo o di cui non fruiamo da mesi. Disinstalliamo le app che, ormai, non ci entusiasmano più. Eliminiamo la posta superflua: selezioniamo l’account che ci interessa, posta in arrivo, sezione “Cestino”, opzione “Modifica” e poi “Elimina tutti”. Abbiamo anche cura di snellire la nostra rubrica, eliminando qualche contatto, ed il nostro browser Safari, eliminando qualche bookmark. Diciamo che l’aggiornamento a iOS 6 può servirci da occasione per fare un po’ di pulizie postume di primavera. Fatto un po’ di dieta ai nostri dati, è venuto il momento di farne un backup, di salvarli.

Per farlo, installiamo sul nostro pc o Mac il nuovo iTunes 10.7 che ha migliorato il supporto per iPhone. Avviamo il celebre software della Apple e, dall’elenco a sinistra dei devices collegati, selezioniamo il nostro melafonino. Scegliamo la voce “Info” e stabiliamo cosa salvare facendo una rapida carrellata delle voci più importanti: contatti e indirizzi, calendari, account di posta, musica, suonerie, film, app. Ottenuto il backup, possiamo lasciarlo sul nostro pc (o Mac) oppure caricarlo sull’iCloud in modo da sincronizzare ogni dato su tutti gli altri device Apple si cui siamo eventualmente in possesso.

A questo punto siamo pronti per l’aggiornamento vero e proprio. Ci sono vari metodi: uno è quello di scaricare il iOS 6 dal link che la Apple mette a disposizione oppure dall’iTunes. Il pregio di questo metodo è che si scaricherà il sistema operativo una sola volta e poi lo si caricherà su tutte i device Apple di cui siamo in possesso: Ipad, Ipod, Iphone, iMac e così via. Se, invece, abbiamo un solo prodotto Apple (il melafonino) o vogliamo una procedura più automatica che non debba passare, per forza, dal nostro computer, allora possiamo usare la funzione di aggiornamento del nostro iPhone.

Per fare questo, andiamo nella sezione “Impostazioni” e scendiamo alla sotto-sezione “Generali”. Qui campeggerà la voce “Aggiornamento Software”. Con un pick del nostro dito, attiviamo quest’opportunità e ci verrà proposto un aggiornamento (nel nostro caso Operating System 6 a 322 MB). Lasciamo fare senza spegnere il melafonino nel corso del procedimento e, in men che non si dica, il nostro smartphone cambierà pelle ed avrà tutte le funzioni delle ultime uscite ed invenzioni di casa Cupertino.

iOS 6 per iPhone5: http://appldnld.apple.com/iOS6/Restore/041-7169.20120919.5Mial/iPhone5,1_6.0_10A405_Restore.ipsw

iOS 6 per iPhone 4: http://appldnld.apple.com/iOS6/Restore/041-7175.20120919.wvv7Y/iPhone3,1_6.0_10A403_Restore.ipsw

Annunci sponsorizzati:
Condividi su Facebook Condividi su Twitter!
Pinterest