Come comprare bene un monitor per Pc



Anche se non passate la vostra giornata davanti al monitor di un computer, si tratta di uno dei componenti su cui è meglio non risparmiare troppo: lavorando con display troppo piccoli di scarsa qualità si rischia di compromettere con il tempo la vita.

In questo caso display basati sui tubi catodici sono stati superati dagli schermi a cristalli liquidi ormai padroni indiscussi di questo settore.

La tendenza degli schermi è di crescere dimensione e in risoluzione, inoltre si stanno affermando i modelli 16:10 a scapito di quelli 4:3 o 5:4. A differenza della televisione, però,un monitor  4:3 è tuttora valido quanto 16:10, perché il computer non ha problemi a visualizzare le finestre del sistema operativo e i film con il loro corretto rapporto d’aspetto. Semmai si tratta di una scelta dettata dal gusto personale, anche se un display 16:10  sembra proprio più di tendenza di 4:3.

Dato che la tecnologia del display è la stessa su cui si basa il televisore, sarebbe naturale aspettarsi lo stesso trattamento di cui godono le tv all’interno dei grandi negozi. Ma purtroppo non è così: mentre queste ultime sono spesso accese e sintonizzate su qualche programma o in riproduzione DVD, il display per computer sono nella maggioranza dei casi spenti. Orientarsi nella scelta non è dunque un compito semplice, è meglio arrivare in negozio con le idee ben chiare.

Come per i televisori, le indicazioni dei valori di contrasto e di luminosità sono assai poco affidabili. Molto meglio osservare il monitor mentre mostra qualche foto con paesaggi naturali e con primi piani di persone. Attenzione però a non fidarsi dell’immagine usate di solito: queste foto sono sempre molto elaborate, per esaltare i colori e i ritagli. È una buona idea quindi chiedere al commesso di caricare qualche fotografia.

Un’altra caratteristica importante è la velocità di risposta, misurata in millisecondi. Sulla carta, minore questo valore più nitide e dettagliata sarà l’immagine quando ci sono oggetti in movimento, come nei film e nei giochi. Per verificare le prestazioni del pannello si può provar a  spostare una finestra con scritte minute. I monitor migliori mostrano scie molto ridotte, senza che dei tagli appaiano impastati.

Non datelo per scontato, ma verificate che tra gli ingressi ci sia la porta Dvi che garantisce, grazie al transito dei dati in formato digitale, il massimo in fatto di nitidezza  e di stabilità di colori. Visto che il monitor è un componente che ha una vita relativamente lunga,userete il display al meglio con il vostro futuro PC. Verificate che il monitor include nella confezione i relativi cavi.

Annunci sponsorizzati:
Condividi su Facebook Condividi su Twitter!
Pinterest