Come creare una campagna Google AdWords strategica



AdWords è un servizio pubblicitario offerto da Google, che permette di pubblicare annunci a pagamento nelle pagine dei risultati di ricerca e nei siti web dove è installato il servizio Google AdSense. Attualmente AdWords permette di impostare campagne basate su annunci testuali e su annunci di banner (questi ultimi non visibili nelle pagine dei risultati di ricerca) ed è attualmente tra gli strumenti di web marketing più utilizzati dalle aziende e dai privati, per promuvere un’attività, commerciale o non. Essendo Google AdWords un servizio a pagamento, per trarre vantaggi e migliorare il proprio business attraverso il suo utilizzo, vi è la necessità di gestire in modo strategico la campagna, cercando di ottenere i massimi risultati con le minime spese. Attualmente sono molti i siti web, sia nei circuiti di scambio visite, sia nei risultati di ricerca di Google, che offrono consigli e soluzioni per far fruttare al massimo una campagna AdWords, tuttavia per ottenere ciò è necessario solamente seguire delle semplici regole.

Il primo punto su cui ci si deve focalizzare per avviare una campagna Google AdWords efficace è la scelta delle parole chiave. Questo passaggio è molto importante, poiché tutte le ricerche su Google sono dettate da parole chiave. Per risultati ottimali, è necessario che queste parole siano attinenti con l’argomento del sito web. Inoltre, se queste parole godono anche di un certo impatto e sono frequentemente cercate, anche la propria campagna beneficerà di ciò. Infine, è importante sottolineare che ciò che conta nella scelta delle parole chiave è la loro qualità, non la loro quantità: una lunga serie di parole chiave che non hanno impatto o attinenza produrrà minori benefici (e, in alcuni casi, anche possibili classificazioni di SPAM) che una breve serie, ma con parole strategiche e attinenti.

Il secondo punto per aumentare l’efficacia di una campagna Google AdWords riguarda la scelta delle modalità di promozione. Pertanto, la scelta tra un annuncio di testo ed un banner deve avere delle basi solide definite ed analizzate dall’inserzionista. Se si sceglie la promozione con un annuncio di testo, è importante definire un titolo ed una descrizione validi, puntando molto sull’impatto delle parole. E’ importante scrivere informazioni veritiere sulla propria attività, la scelta delle parole non deve avere finalità ingannatorie, ma semplicemente di informazione. E’ infine importante evitare di utilizzare frasi eccessivamente esaltatorie della propria attività: chi legge vuole avere informazioni chiare, concise e veritiere. Se si sceglie la promozione con un banner, è importante curare molto anche la grafica e la presentazione generale dell’annuncio. L’utilizzo di tecniche di copywriting e l’applicazione delle regola sopra citate aumenta i potenziali click e crea anche una buona reputazione per la propria attività.

Il terzo punto riguarda il target di interesse: è giusto definire un gruppo generalizzato di potenziali interessati alla propria attività o è meglio limitare la visualizzazione dei propri annunci a determinati utenti in base alla lingua, al paese o ad altri parametri come il dispositivo di navigazione utilizzato? Dipende dal tipo di servizio che si vuole offrire: se si offre un’applicazione per iPad, iPhone o iPod Touch, scaricabile da Apple iTunes AppStore, la scelta di un target basato sui dispositivi portatili Apple può essere strategica.

Infine, per ottenere risultati già dall’inizio, è importante tenere a mente questo concetto: l’importante non è quanto si spende nella propria campagna, ma come si fanno fruttare i soldi spesi. Una campagna continuamente finanziata, ma non curata nei suoi dettagli, renderà ben poco. Per ultimo, vale anche il consiglio di utilizzare spesso gli strumenti di ottimizzazione AdWords che Google offre, nonché di visionare attentamente le statistiche relative alla propria campagna, magari potenziandole anche con un collegamento a Google Analytics.

Annunci sponsorizzati:
Condividi su Facebook Condividi su Twitter!
Pinterest