Come effettuare i test su software Audio



Presa visione dei requisiti hardware, tutti pacchetti devono essere installati sul medesimo computer,uno alla volta, utilizzando come periferica di acquisizione e riproduzione una scheda audio definita, sia per la gestione dei segnali digitali sia per l’interfacciamento delle periferiche midi. Come strumenti musicali utilizzare una tastiera,un lettore, e un Expander Roland.

Collegare gli ingressi e le uscite della scheda audio anche con un mixer, interfacciato a sua volta agli strumenti a audio e all’impianto stereo.Il primo parametro di valutazione è rappresentato dalla facilità di utilizzo, ovvero dalla rapidità con cui un utente è in grado di sfruttare discretamente il software dopo aver letto rapidamente il manuale o utilizzato gli strumenti di apprendimento messi a disposizione dal produttore del software.

 Nel giudizio bisogna tener conto non solo della bontà del manuale, della competente funzionalità dell’aiuto in linea e della varietà di strumenti atti a ridurre la curva di apprendimento, ma anche della disponibilità o meno di questi strumenti in lingua italiana. Quest’ultimo aspetto deve essere tenuto ancora più in considerazione per i prodotti economici, che presumibilmente vengono utilizzati da persone che magari parlano meno bene l’inglese rispetto ad un professionista. Parallelamente bisogna analizzare l’interfaccia utente, che contribuisce in maniera determinante sia alla facilità di utilizzo sia alla possibilità di sfruttare il software in base alle proprie esigenze e al proprio metodo di lavoro. Un’interfaccia più flessibile, maggiore sarà il feeling tra l’utente il programma. Ecco perché bisogna concentrarsi sulle possibilità di personalizzazione, sul modo con cui vengono gestite le finestre e sulla presenza di wizard. Passando le funzioni, bisogna cercare di analizzare separatamente quelle dedicate alla registrazione dei segnali  audio, da quelle maggiormente legate alla fase di editing e di post produzione. Per finire, bisogna verificare in che modo i programmi possono essere utilizzati per realizzare produzioni in sincrono con il video, valutando il supporto per i formati video digitali.

Annunci sponsorizzati:
Condividi su Facebook Condividi su Twitter!
Pinterest