Come filtrare i messaggi di Gmail in base alla dimensione



Capita a volte che la mole di posta elettronica in arrivo al nostro indirizzo Gmail cresca così velocemente da non accorgercene. Di per sé non sarebbe un gran problema, se oltre a dover perdere un sacco di tempo a leggere tutti i messaggi non salvassimo o dimenticassimo gli allegati che esse possono portarsi dietro. Accade così che pian piano la casella di posta si riempia facendo nascere la necessità di cercare i file particolarmente grandi, in modo da cancellarli o salvarli per liberare spazio.

Ebbene in questi casi possiamo affidarci a diversi metodi, come programmi di posta elettronica con funzioni di filtro per dimensione, quali ad esempio Mozilla Thunderbird, software di terze parti gratuito che permette una gestione efficente della posta, tra cui appunto la selezione automatica in base alla dimensione delle mail. Thunderbird oltre ad essere completamente gratuito, è tradotto in italiano.

Un’altra opzione, se non ci piace utilizzare un programma come quello appena citato, consiste nell’affidarci ad un servizio online, come Find Big Mail. FindBigMail promette, come recita il sottotitolo nella home del sito, di scovare tutte le mail grandi per riavere indietro lo spazio perduto. Tuttavia alcune persone potrebbero trovarsi poco inclini a dare anche solo il proprio indirizzo mail ad una società esterna, magari perché tra i vari messaggi conservano dati importanti e delicati, come informazioni personali di clienti, password, o foto private.

Se lasciare il nostro indirizzo ad un sito sconosciuto ci spaventa e non abbiamo intenzione di scaricare ed installare un programma sul nostro computer, allora non ci resta che intraprendere la terza via, utilizzare una parola chiave sul sito di Gmail.

Infatti, grazie alla parola size, potremo selezionare tutte le mail che superano una certa dimensione, specificata appunto da questa keyword. Il suo utilizzo è semplice, dovremo inserire, nella barra di ricerca in alto, la parola size seguita dalla dimensione che ci serve ed eventualmente da ulteriori criteri di ricerca.

Attenzione, c’è da ricordare innanzitutto che size è un parametro il cui valore va espresso in byte. Quindi se cerchiamo una mail più grande di 1kB (KiloByte) dovremo scrivere il corrispettivo in bytes: 1kb = 1.000bytes, allo stesso modo se ne cerchiamo una più grande di 1 Mb (MegaByte), poichè 1Mb = 1.000 Kb allora 1Mb sarà uguale a 1.000.000 bytes, e così via. Ora, i più precisi ridacchieranno ben sapendo che un MB è un pò più grande di un milione di bytes ma ciò non è rilevante per i nostri scopi. Ciò che è invece rilevante e utile, è far notare che la parola “size:” (con i due punti, senza virgolette) deve essere immediatamente seguita dalla dimensione, senza spazi, e il numero và scritto senza apostrofi o altre indicazioni:

Nell’esempio dell’immagine si troveranno tutte le mail che eccedono i 10kb, 61 nel caso dell’immagine qui sopra.

Infine, possiamo aggiungere l’indirizzo mail, il nome del destinatario o qualsiasi altra parola che possa essere utile a rintracciare la missiva di nostro interesse. In questo caso le keyword dovranno seguire la dimensione:

Grazie a questo strumento messo a disposizione da Gmail, estremamente potente e semplice da usare, potremo eliminare in poco tempo veri e propri pesi morti dalla nostra casella di posta.

Annunci sponsorizzati:
Condividi su Facebook Condividi su Twitter!
Pinterest