Come installare Windows 8 e Windows 7 in dual boot



La situazione è delle più classiche: abbiamo un computer con Windows 7 e vogliamo provare il nuovo Windows 8.

Come fare?

Di primo acchito, possiamo pensare alla virtualizzazione tramite VirtualBox ma non sempre funziona (è richiesto il supporto a Hyper-V) e le prestazioni, comunque, sono molto scarse per il sistema emulato. Quindi il modo migliore per usare Windows 8, assieme a Windows 7, è quello del dual boot.

Per farlo possiamo procurarci la Release Preview o la Enterprise Preview. A questo punto, se il nostro pc ha due hard disk, non si pongono problemi: in fase di installazione di Windows 8, si scegliere il secondo hdd come partizione predefinita. Se, invece, abbiamo un solo hard disk, occorrerà partizionarlo. Per farlo possiamo usare un programma esterno come Easeus Partition Master o l’utility interna di Windows 7, “Gestione Disco”.

Nel caso di Easeus Partition Master, procediamo in questo modo: installiamo il programma da Html.it ed avviamolo. Nel suo main screen selezioniamo la partizione su cui è installato Windows 7 e facciamo tasto destro per ridimensionarlo (“Resize/Move partition”) togliendo almeno 30 Gb. Lo spazio è indicato in Mb per cui 30 Gb appariranno, a programma, come 30720 Mb circa.

E’ venuto il momento di formattare la nuova partizione: scegliamola e facciamo tasto destro. Ci verrà proposto di creare una nuova partizione (“Create partition”) e di specificare la label (etichetta) della partizione. Indichiamo un nome riferito a Windows 8, facciamo “Ok” e concludiamo la procedura con il comando “Apply”. Possiamo ottenere lo stesso risultato anche con l’utilty “Gestione Disco” di Windows 7: la troviamo in “Strumenti di Amministrazione”, “Gestione computer”.

Per prima cosa, occorre scegliere la partizione in cui è ospitato Windows 7 e procedere ad un ridimensionamento della medesima, lasciando liberi i 30 Gb pattuiti. Fatto questo, sarà presente dello spazio libero non allocato. Scegliamolo e facciamo tasto destro, avviamo la formattazione del medesimo in NTFS ed assegniamogli un nome di etichetta chiaro, tipo “Windows 8”.

A questo punto dobbiamo masterizzare la iso di Windows 8. Possiamo farlo con l’utility di Windows 7, “Masterizzare immagini disco di Windows”. Se vogliamo creare una penna usb avviabile, dobbiamo usare il Windows 7 USB/DVD Download Tool. Abbiamo tutto.

Riavviamo il computer e premiamo F12 per entrare nelle opzioni di boot ed indichiamo CD o Usb a seconda delle nostre necessità. Confermiamo con F10 la scelta fatta e riavviamo, avendo cura di aver collegato la chiavetta usb o inserito il dvd con Windows 8 nel combo DVD.

Per prima cosa il sistema ci chiederà se vogliamo avviare Windows da CD. Premiamo un tasto qualsiasi per confermare questa opzione e partirà l’installazione. Seguiranno alcune fasi preliminari in cui ci verrà chiesto di specificare la lingua della tastiera o del metodo di input preferito: scegliamo “italiano” ed andiamo avanti con un “Next”. Confermiamo l’accettazione della licenza e proseguiamo oltre. Ecco la prima scelta cruciale: che tipo di installazione fare. Le opzioni sono due: “Upgrade” (aggiornamento) o “Custom (advanced)”. A noi interessa fare un’installazione pulita e quindi scegliamo “Custom”. Indichiamo la partizione che abbiamo destinato al nuovo Os Windows 8.

Confermiamo ed andiamo avanti: seguiranno le classiche fasi dell’installazione di Windows 8 e alla fine ci apparirà la schermata di Boot con due icone, una riferita a Windows 7 ed una al nuovo Os che stiamo provando.

Non rimane che scegliere il sistema operativo col quale avviare il pc o cambiare, definitivamente, le scelte di boot avvalendoci della voce “Change daults or chose other option”.

Fateci sapere se ci siete riusciti!

Annunci sponsorizzati:
Condividi su Facebook Condividi su Twitter!
Pinterest