Come proteggere i nostri file più delicati con Folder Crypt – parte 1 –



20090523foldercryptbar2

Colleghiamoci al sito www.littlelite.com, scarichiamo il programma e installiamolo.

Appena avviata la versione di prova,una finestra segnala i giorni che ci rimangono a disposizione per provare il programma. Una cosa molto importante da ricordare è che quando il programma scade non saremo più in grado di accedere ai file che abbiamo cifrato per cui facciamo attenzione a ripristinare lo stato iniziale della cartella prima della scadenza della versione di prova, se non intendiamo acquistare quella completa. Clicchiamo sul pulsante prova per proseguire.

La finestra che si apre ha un’interfaccia molto semplice con i comandi in italiano. Cerchiamo nel disco fisso la cartella che desideriamo proteggere, per esempio la cartella immagini, e trasciniamola nella finestra di Folder Crypt. Otterremo lo stesso risultato cliccando sulla cartella con il pulsante destro del mouse e selezionando il comando cifra con folder crypt. Seguiamo o no il consiglio e Clicchiamo su si.

Nella finestra superiore  dobbiamo scrivere la password. Scegliamone una che non sia facile da individuare, usando anche i caratteri speciali per comporla (evitiamo dati di nascita, numeri di telefono e sostantivi di qualsiasi genere e lingua) e  schiacciamo di nuovo in modo che il programma possa controllare che sia scritta in modo esatto. Se la barra sopra la password diventa verde possiamo stare tranquilli, se è rossa è meglio cambiare parola segreta o allungarla un po’.

Per essere certi che la cartella originale venga eliminata, deve essere selezionata la voce elimina fisicamente. Lasciamo selezionata la voce  facendo in modo che anche i dati presenti nelle sottocartelle vengano cifrati. Il programma fa le cose per bene: se decidiamo di cancellare l’originale verrà riscritta tre volte in modo da renderla irrecuperabile anche presso centri specializzati.

Annunci sponsorizzati:
Condividi su Facebook Condividi su Twitter!
Pinterest