Come proteggere i nostri file piu delicati con Folder Crypt – parte 2 –



Clicchiamo su cifra e attendiamo che il processo si completi. Un messaggio ci comunicherà se l’operazione è stata completata con successo. Richiamo succo che è per chiudere questa finestra.

Nella posizione in cui era salvata l’originale è comparso un file con l’icona di un piccolo scrigno verde con estensione .crypt. Se desideriamo vedere  il contenuto della cartella protetta, senza eliminare la protezione, Clicchiamo due volte sul file cifrato oppure Clicchiamo sul file con estensione .crypt con il pulsante destro del mouse e scegliamo guarda con folder crypt .Ci viene chiesta la password. Scriviamola e Clicchiamo sul pulsante ok.

La finestra che si apre ci mostra i  file che abbiamo cifrato. Davanti al nome compare  un simbolo di un lucchetto: la nostra cartella  è al sicuro. Notiamo che le immagini sono elencate tutte in  ordine come erano nella cartella originale prima che la cifrassimo.  Cliccando due volte sull’icona del cartella cifrata possiamo vedere i nostri file e usarli.

Se i file originali erano stati salvati direttamente nella cartella che abbiamo creato, basta che ci Clicchiamo due volte sul file per aprirlo con il programma adatto.

Dopo aver modificato il file, trasciniamolo di nuovo nella cartella cifrata del documento che abbiamo modificato dal disco fisso. Il programma aggiunge anche la nuova versione. Dovrebbe eliminare il file che non si serve più. Basta cliccarci sopra con il tasto destro del mouse.

Con questa procedura. Tutte le protezioni  cadranno solo se con il pulsante destro,   selezioniamo decifra con folder crypt oppure se avviamo il programma e selezioniamo apri cifrato dal menu folder. Scriviamo la password per accedere ai file. Se abbiamo deciso di decifrare i file, ricordiamoci di cifrarli di nuovo dopo la consultazione  , una modifica e soprattutto di eliminare di nuovo la cartella di file originali oppure tutti i nostri sforzi saranno vanificati dalla prossima persona che accende il pc in  nostra assenza.

Annunci sponsorizzati:
Condividi su Facebook Condividi su Twitter!
Pinterest