Come scegliere il web server che fa per voi!



Quali sono le cose a cui guardare quando dovete scegliere un web server? Sicuramente i criteri cambiano se state guardando a quelli gratuiti piuttosto che alle soluzioni a pagamento.

Cercherò di dare delle indicazioni utili per entrambi, quindi scorrete pure fino alla sezione di vostro interesse! Quella seguente vuol essere una checklist o per dirla in modo casereccio una “lista della spesa” che vi permetterà di non tralasciare nulla al caso e che potrete consultare ogni qualvolta vi troverete davanti all’annosa decisione: quale servizio scegliere?

Web hosting gratuiti

Pubblicità
La maggior parte dei web host gratuiti impone della pubblicità sul vostro sito per poter coprire tutti i costi legati allo spazio e ai servizi offerti. Diverse sono le politiche adottate, dai banner ai popup, quindi la prima regola a cui guardare è concentrarsi su quei servizi che vi impongono il metodo pubblicitario che più vi va a genio. E solitamente diffidate da chi non vi impone spazi pubblicitari, poiché solitamente il risparmio porta a scarsa qualità!

Spazio web
Una delle domande più anguste è sicuramente: avrò abbastanza spazio, soprattutto in vista di espansioni future? Difficile prevedere come si svilupperà il portale, ma una stima, anche se grezza e a seconda dei contenuti (immagini, video sono trai più space-consuming) sarà facile farla e vi aiuterà nella scelta del giusto servizio.

Affidabilità e velocità d’accesso
Questo è un punto estremamente importante: un sito che è sempre giù non fa altro che perdere utenti costantemente! Non solo Google vi assegnerà un page rank sempre minore ogni qualvolta questi eventi si verificheranno. Ma come fare a recuperare queste info se non sono fornite? Bhe potete sempre testare per un periodo di tempo alcuni dei siti che ne usufruiscono, frequentandoli nei momenti di punta e vedere come si comportano.

Accesso FTP
Alcuni dei fornitori di host gratuito vi permettono di realizzare il vostro sito unicamente da un’interfaccia web, ma sebbene questo sia utile per i principianti diventa limitativo quando si vuole lavorare offline o fare l’upload di diversi file. Quindi anche se non ne avvertite ancora l’esigenza, ricordate che potrà tornarvi molto utile e scegliete quindi quei servizi che ve lo offrono!

Larghezza di banda
Questo è uno dei dati che sicuramente vi sarà fornito e vi troverete davanti a un tetto massimo giornaliero e/o mensile di traffico, espresso in bytes, che il vostro sito potrà generare. Forse questo è l’aspetto più cruciale anche perché non è facile determinare quale sarà la larghezza di banda necessaria al vostro sito dipendendo questa da molti fattori. In generale posso dirvi che 100 MB di traffico al mese è sicuramente un limite inferiore da tenere a mente e che probabilmente una banda da 1 a 3 GB rappresenta un ottimo compromesso per iniziare in maniera semi-professionale.

Limitazioni sui tipi e grandezza file
Badate bene a questo requisito: molti servizi di hosting gratuito vi impongono seri limiti sulla tipologia di file e sulla grandezza massima dei file uploadabili. Cercatene quindi uno senza queste restrizioni o con restrizioni più larghe possibili.

Web hosting a pagamento

Affidabilità e velocità d’accesso
Rispetto ai web host gratuito dovremo badare ad un ulteriore fattore: l’uptime, il tempo in cui il server è su e funzionante e il valore da ricercare è sicuramente di almeno il 99%. Questo valore può sembrare elevato, ma non lo è; a volte si guarda a valori come 99,5% o superiori e il servizio dovrà impegnarsi a ripagarvi in qualche modo per i disservizi arrecati, qualora ce ne fossero. Verificate che siano offerte garanzie in merito!

Traffico/Banda
Punto cruciale da tenere bene a mente: diffidate da tutti i fornitori che vi promettono “Banda illimitata” poiché in qualche parte del contratto che firmerete vi accorgerete che il vostro concetto di illimitato non coinciderà con il loro! Cercate quindi quei fornitori che indicano un valore ben preciso così almeno sarete sicuri di poterne usufruire in toto. E una volta partiti ricordate di monitorare il vostro traffico che, se le cose funzionano, crescerà sempre più, evitando così di pagare penali o maggiorazioni senza che ve ne accorgiate.

Spazio su disco
Stesso discorso di prima: diffidare di chi vi offre spazio su disco illimitato…stesse motivazioni! 10 MB potrebbero anche bastarvi all’inizio, ma non cullatevi per questo se vi offrono 150 MB perché prima o poi potrete sforarli. Quindi anche in questo caso tenete monitorato lo spazio utilizzato!

 FTP, SSL, PHP, MySQL, SSH…….
State pagando, quindi inutile dire che tutto quanto indicato nel titolo e molto più deve essere supportato. Magari non ne avrete esigenza immediata, ma prima o poi vi torneranno utili.

Supporto tecnico
Quello che vorrete è un servizio assistenza 24 ore su 24, 7 giorni su 7! Stop! Non accettate altre condizioni perché vi sorprenderete di come le cose possono andar male per mille motivi e quindi, onde evitare di andare in panico, assicuratevi che il supporto sia 24/7, ma soprattutto valido!

Email, POP3….
Se avete un vostro dominio sicuramente desidererete avere anche un indirizzo mail del tipo pincopallino@vostrodominio.it. Assicuratevi che sia possibile e non datelo per scontato, verificate inoltre che il servizio disponga di un risponditore automatico o che sia previsto l’inoltro automatico delle mail ad un altro indirizzo.

Windows o Linux?
Se il vostro obiettivo e ASP non avete scelta: Windows sarà il sistema operativo per il vostro server altrimenti il mio consiglio è per il più economico e stabile server Unix con web server Apache. Ci sono diverse ragioni per preferirlo al primo, vi basterà sapere che la conoscenza su questi sistemi è molto vasta e c’è una grande comunità che ci lavora su costantemente.

Pannello di controllo
Il pannello di controllo è uno strumento utile attraverso il quale potrete settare delle impostazioni generali del vostro sito, cambiare password e spesso vi libererà dal dover contattare il servizio assistenza per ogni minimo problema. Veramente utile, assicuratevi che ci sia!

Frequenza di pagamento
Ci sono diverse offerte di rate molto basse a fronte di un pagamento annuale. Il mio consiglio è di pagare mensilmente però, così vi sarà molto più semplice cambiare servizio se vi accorgete che non è all’altezza delle vostre aspettative (anche se con questa guida non dovreste cadere in quell’errore). Quando sarete soddisfatti sarà più semplice e sicuro cambiare il vostro sistema di pagamento a favore di uno più conveniente.

Infine ricordate di cercare sul web pareri su quelli che sono i fornitori su cui vi state orientando. Ci sono molte risorse (forum, blog); cercate di utilizzarle al meglio!

Sicuramente anche seguendo questa guida non troverete il servizio perfetto, ma sicuramente andrete molto vicino a trovare quello più adatto a voi evitando fregature! Perché ricordate, non è detto che pagando una cifra da capogiro avrete in mano il meglio sul mercato e la soluzione che fa al caso vostro!

Buona ricerca!

Annunci sponsorizzati:
Condividi su Facebook Condividi su Twitter!
Pinterest