Come trasformare un file pdf in word



Oggi come non mai abbiamo a che fare con documenti in formato PDF, ma non sempre ci limitiamo a consultarli: a volte sorge anche il bisogno di modificare i contenuti, per cui occorre convertirli in un formato (il DOC, per esempio) che renda semplice e comoda la manipolazione.

Per fortuna, esiste una valida soluzione a costo zero che esaudisce in pieno questa necessità: stiamo parlando di FirstPDF, un programmino freeware per Windows che in pochi click converte uno o più PDF in un documento apribile con Microsoft Word, il tutto senza limitazioni di sorta e mantenendo le proprietà del file originale.
Per scaricarlo è sufficiente andare sul sito web creato dagli sviluppatori di FirstPDF e cliccare sul pulsante “Download”, dopodiché si può procedere con l’installazione vera e propria del programma scompattando la cartella ZIP contenente l’installer.

pdfword1

Una volta portata a termine la procedura d’installazione, apriamo FirstPDF per la prima volta: verremo accolti da un’interfaccia grafica minimale ma efficace, che ci consentirà di scegliere il documento da convertire in DOC usando il pulsante “Select PDF” situato in basso a sinistra. Dopo aver inserito la spunta sulla voce “Word” (e non “Text”) in alto a destra, non resta che cliccare su “Browse” per scegliere la cartella dove salvare il nuovo file e poi sull’icona grande “GO” (che si trova al centro) per dare il via al processo di conversione.

first-pdf-screenshot

FirstPDF mette a disposizione una funzionalità di anteprima che consente di prendere visione del documento Word ancora prima che venga effettivamente generato, in modo che l’utente possa farsi una prima impressione del lavoro compiuto. Da segnalare che, qualora non si indichi esplicitamente la cartella dove salvare i documenti convertiti, il programma li archivierà automaticamente nella stessa cartella che contiene il PDF originale.
Volendo, è possibile trasformare le singole pagine che compongono il PDF in immagini: per farlo, è sufficiente cliccare sulla scheda “PDF to Images” e il gioco è fatto. Dal menù a tendina è possibile scegliere il formato che ci aggrada di più tra JPEG, PNG, GIF, BMP, e così via. Si può anche specificare la qualità delle immagini impostando opportunamente il valore nel campo “DPI”.

PDF-to-Image

 

Annunci sponsorizzati:
Condividi su Facebook Condividi su Twitter!
Pinterest