CPU



Il compito della CPU (Central Processing Unit, detta comunemente processore) è quello di leggere istruzioni e i dati presenti sulla memoria ed eseguire le istruzioni. Tutte le operazioni eseguite dal processore sono in codice binario. Il Codice binario è un insieme di regole che permettono di convertire qualsiasi messaggio e informazione utilizzando solo i numeri 0 e 1.
Il processore è installato su uno zoccolo (socket), attraverso il quale è collegato alla scheda madre.

Ci sono 2 aziende leader nella produzione di cpu: Intel e AMD.

L’Intel ha prodotto tutta la serie x86 (286, 384, 486), tutta la gamma Pentium, il processore di fascia economica Celeron; nel settore mobile il Pentium M, il Core Duo e il Core Solo, e nel settore Server la gamma Xeon e Pentium Xeon.

AMD ha inziato a sfidare l’Intel con il K7, l’Athlon Tunderbird, e deve la sua fortuna all’ottimo rapporto velocità/prezzo che ha reso molto appetibili e competitivi anche i modelli successivi; Athlon 64, Athlon XP, Athlon MP.

La potenza di un processore non è determinata soltanto dalla sua frequenza (espressa in MHz), ma anche dalla sua architettura interna.
La potenza di calcolo di un processore dipende dalla quantità di transistor presenti nel chip di silicio.
Con l’evoluzione dei processori si ha avuto un aumento del numero dei transitor presenti in essi.
Ad esempio l’Athlon ha 22.000.000 di transistor interni contro i 37.200.000 del suo successore Athlon XP.

Annunci sponsorizzati:
Condividi su Facebook Condividi su Twitter!
Pinterest