Da mercoledì 1 luglio diminuisce il costo degli sms



Da mercoledì 1 luglio le compagnie telefoniche europee dovranno adeguarsi alla nuova normativa europea che prevede una diminuzione del costo degli sms e delle chiamate in roaming.
20090630sms1 Il nuovo limite al costo degli sms è di 13,2 centesimi (11 centesimi + IVA).
Gli operatori italiani applicheranno le seguenti tariffe per gli sms:

  • Tim: 13 centesimi
  • Vodafone: 13 centesimi
  • Wind: 13 centesimi
  • 3: 12 centesimi

Per quanto riguarda le chiamate in roaming invece i limiti alle tariffe sono:

  • 51,6 centesimi al minuto per le chiamate effettuate (scatto di 30 secondi)
  • 22,8 centesimi al minuto per le chiamate ricevute (scatto di 30 secondi)
Annunci sponsorizzati:
Condividi su Facebook Condividi su Twitter!
  • Marzaro.it

    Sarebbe utile specificare cosa significa il termine “roaming” anche ai meno esperti.
    ;)

    Tecnicamente il roaming viene utilizzato dagli operatori telefonici di telefonia cellulare per permettere agli utenti di collegarsi utilizzando una rete NON di loro proprietà.
    Un esempio è quando siamo all’estero, o quando abbiamo una SIM “3”, che non trovando reti 3G (UMTS), si aggancia alla rete TIM.
    In quel caso siamo in roaming…

    Siamo davvero sicuri che tali tariffe si andranno ad applicare solo in roaming, e/o anche quando si sta utilizzando la rete del proprio operatore?
    In teoria in roaming si paga di più e quindi le tariffe su rete proprietaria dovrebbero essere ancora più basse, che sarebbe la vera notizia…
    Altrimenti vorrebbe dire che conviene chiamare e inviare sms quando solo quando siamo in roaming con reti di altri operatori…e non ha molto senso viste le tariffe attuali;detto così non è direttamente proporzionale….oppure qualcuno non ha ben capito il significato di roaming.
    A voi l’ardua sentenza :D

Pinterest