Da settembre 100 Mbit/s per gli utenti Fastweb



È proprio così: da settembre si vola!

Ad annunciarlo è stata la stessa Fastweb di Milano la quale, tra spot televisivi e comunicati ufficiali, ha lasciato che la notizia “trapelasse”.

Purtroppo la priorità di attivazione la avranno i nuovi clienti, quindi si penserà ad i “vecchi” fibra.

A sentire il responsabile delle reti Fastweb, la migrazione per i vecchi clienti che ne faranno richiesta, inizierà da ottobre, mentre da settembre stesso sarà possibile effettuare la richiesta.

Purtroppo il servizio avrà un costo di attivazione iniziale di 100 euro, ed un costo di mantenimento di 15 euro mensili, che diventeranno 10 euro se la richiesta la si farà entro la fine di settembre.

Molte critiche per quanto riguarda il costo di attivazione iniziale, che a detta di molti sarebbe eccessivo. Infatti non è ben chiaro questo costo cosa copra: gli utenti con il nuovo HAG, fra le altre cose, non avranno neanche bisogno che intervenga qualcuno a casa ad installare/montare/modificare qualcosa, è già tutto predisposto. Basterà premere un tasto dalla centrale, ed essi avranno la 100 Mbit/s. Per chiunque volesse verificare, per nuovo HAG si intende quell’apparecchio nero dotato anche della componente “wi-fi”.

Anche se, devo dire, quell’HAG che Fastweb fornisce ai suoi clienti non sarebbe poi molto adatto: dobbiamo “purtroppo” constatare che quest’ultimo è infatti di protocollo “g”, quindi supporterebbe una velocità massima di 54 Mbit/s. Che abbiano forse intenzione di cambiare anche gli HAG? In quel caso, devo dire, i cento euro di attivazione avrebbero qualche senso.

Insomma, rivoluzione nel campo delle telecomunicazioni che spara Fastweb ancora più lontana rispetto a quanto non lo fosse già inizialmente; pare infatti che Telecom stia per introdurre “Alice Phibra”, che appunto sarebbe una connessione internet tramite fibra ottica, ma a questo punto la contro offensiva di Fastweb possiamo dire che non si sia fatta attendere!

Annunci sponsorizzati:
Condividi su Facebook Condividi su Twitter!