Dalla chatroulette classica a quella italiana



Chatroulette è la nuova parola d’ordine che sta facendo accapponare la pelle a tutti, dai piccoli webmaster ai grossi imprenditori della rete italiana ed estera. Il fatto più curioso di questa faccenda tanto surreale quanto comica, è proprio il fatto che di chat casuali come chatroulette in america ve n’erano già a palate ancora nel 2005!

Allora sorge spontanea una domanda altrettanto curiosa. Perchè la chatroulette è riuscita a raggiungere e sorpassare un milione di visitatori in un solo giorno? Nessuno al mondo può avere una risposta precisa, per il semplice fatto che non esiste un unico fattore che determini un potenziale mediatico del calibro della chatroulette italiana, a meno che il fondatore non abbia investito milioni di dollari in pubblicità, ma non fa il caso di Ternovskiy.

Oltre al fatto di essere una chat gratuita e di vantare una grafica particolarmente intuitiva (anche se gretta), si possono fare altre supposizioni particolari. Nessuno può escludere che siano state compiute particolari operazioni di spam invasivo tramite portali con tecniche di marketing proibite, oppure con altri tipi di metodologie di infiltrazione.

Infine va ricordato che i genitori di Andrey Ternovskiy hanno investito circa 10.000 € per aumentare le visite al sito chatroulette, coprendo a tappeto parecchie zone d’europa, dall’italiana a quella svedese, senza riunciare a nessun paese, neppure il Lussemburgo!

Ad ogni modo questa benedetta chat roulette hot può essere sicuramente un sito interessante, utile, ma anche un ottimo passatempo per fare due chiacchiere con qualcuno “a caso” nel mondo e se ci si pensa bene, fino a qualche hanno fa sarebbe stato impensabile. Ma come in tutte le cose belle, c’è sempre il lato negativo.

La chatroulette italiana come tutte le altre chat roulette hot purtroppo vengono spesso frequentate anche da persone pervertite che si comportano in modo completamente insensato e squilibrato. Il consiglio dunque è quello di tenervi pronti col cursore puntato sempre sul tastino “next” ed il ditino bello pronto e reattivo!

Annunci sponsorizzati:
Condividi su Facebook Condividi su Twitter!
  • Sissi

    Tutti gli articoli su chatroulette hanno lo stesso identico problema: i pervertiti che infestano le chatroulette sembrano sempre “l’eccezione”. Quando vi deciderete a dire una volta per tutte che l’eccezione è quella di riuscire ad avere una conversazione normale??

Pinterest