Darwinismo Digitale



Cos’è il Darwinismo Digitale?

Si tratta di quel processo inesorabile che spazza via le aziende che non si sanno innovare in modo adeguato: in pratica, quando un’azienda è un po’ miope e non si accorge che il consumatore sta cambiando, gli introiti calano.
Un esempio, che compare anche nel book trailer, è Blockbuster: era evidente che il supporto dvd da noleggio nell’era di servizi come Xbox Live, iTunes, Netflix non poteva sopravvvivere;
ciò nonostante l’azienda non ha spostato di un millimetro il core-business e ha fatto la fine che tutti sappiamo (anche qui in Italia).

Il buon Brian, ottimo professionista americano dei social media,  ci sforna il libro End of business as usual:
un excursus completo che parte da come la tecnologia porti cambiamenti nella vita dei consumatori, facendoli diventare prosumer.
Una definizione di prosumer un po’ maccheronica potrebbe essere questa: “si dice prosumer il consumatore che si è svegliato e non subisce tutto passivamente”. I prosumer in realtà sono un vantaggio per le aziende: essere attivo non significa solo controllare su internet se un’azienda racconta fregnacce a proposito del suo prodotto, significa anche collaborare con il marchio che sta simpatico.

Brian ci risparmia le litanie da marketer, arriva al sodo e dimostra con rigore analitico le mille sfaccettature della questione.
Il libro è piacevole e scorre bene, purtroppo è disponibile solo in lingua inglese e al momento non è noto se verrà pubblicato o meno in Italia.

Per farvi un’idea di cosa contiene il libro eccovi l’indice:

– il genoma umano incontra quello digitale

– il darwinismo digitale: controllare il proprio processo di obsolescenza

– il mezzo non è più il messaggio

– i social network come sistema operativo umano

– non cercarmi su google, usa facebook

– twittami! la generazione facebook

– information is important but no more kings, context is king

– evoluzione dalle network economy alla human economy

– il cambio di paradigma nel networking: riconoscere il valore delle nicchie

– il grafo degli interessi come base di costruzione di un network di informazioni che maturi

– la tua audience ha a sua volta una audience

– convergenza: l’intersezione tra media e relazioni umane

– l’influenza digitale crea un nuovo ordine nel mondo dei media

– la nuova era dell’influenza: quando nessuno diventa qualcuno

– l’alba del consumismo connesso

– quando l’acquisto diventa oggetto di socialità

– sul web “uno” è un numero solitario: la socializzazione del commercio

– la 5a “C” di community: commercio social

– i marchi non sono più creati, sono co-creati

– progettate esperienze condivisibili

– re-inventare il brand e il ciclo di vendita per un nuovo genere di commercio interconnesso

– nel network umano i brand diventano il culmine dell’esperienza condivisa

Annunci sponsorizzati:

Ricerche effettuate:

  • darwinismo in azienda
Condividi su Facebook Condividi su Twitter!
Pinterest