DVD per tutti: Ecco le differenze, e quali scegliere!



dvdr-media.jpg 

Il DVD per chi non lo sapesse ha spento 10 candeline già tre anni fa!
Ebbene sì, era il lontano 1995 quando il primo supporto DVD-R è apparso sul mercato!!!

In realtà questo formato ha iniziato a diffondersi solo verso i primi anni del nuovo millennio, vale a dire, dal 2001 circa ad oggi, grazie alla costante diminuzione dei prezzi dei supporti e soprattutto dei lettori e masterizzatori DVD.

Inizialmente il formato più diffuso era il DVD-R, ma se oggi diamo un’occhiata sugli scaffali dei negozi, possiamo trovarne di tutti i tipi e formati, tanto che a volte si fa perfino fatica a sceglierne uno.

Con questo articolo allora voglio fare luce sulla situazione spiegando in maniera più semplice possibile le varie differenze tra questi supporti DVD aiutandovi nella scelta!

Il formato standard DVD è sempre accompagnato dalla lettera R. Cos’è la “R”?
E’ il diminutivo di ROM (CD-R = CD-ROM / DVD-R = DVD-ROM) e per chi non lo sapesse è l’acronimo di Read Only Memory, cioè Memoria di sola lettura; si tratta quindi di un disco che può essere scritto e finalizzato una sola volta, dopodichè potrà solo essere letto e mai più riscritto.

E’ possibile scriverlo più volte tramite la cosiddetta “multisessione”, aggiungendo dati fino al completamento dello spazio sul disco. Questo però comporta spesso una scarsa compatibilità con altri lettori/masterizzatori dvd che richiedono un disco finalizzato, affinchè possa essere letto.

DVD-R e DVD+R:

dvd-r.jpg dvdr.jpg

Come avevo già specificato in un’altra guida tutti e due i formati (sia +R che -R) sono costruiti con gli stessi materiali, ma vengono trattati diversamente.
I DVD+R (così come tutti i DVD+RW/+R DL) sono più resistenti all’usura (per questo costano qualche centesimo in più), e vengono scritti dal masterizzatore in maniera diversa rispetto ai DVD-R.
I dati scritti in esso sono di migliore qualità, le tracce dati vengono masterizzate con una lunghezza ottimizzata e diventa di più facile lettura per tutti i lettori DVD.
Contrariamente a quanto si possa pensare però, i DVD-R sono più compatibili con i lettori DVD in commercio.
Quindi la scelta va basata anche sulla compatibilità del vostro lettore con i supporti (Potete verificarla sul manuale d’istruzioni).

Ad ogni modo sappiate che tutti i lettori DVD prodotti dal 2006 ad oggi dovrebbero essere al 99% compatibili sia con i –R sia con i +R.
Per fare un esempio le console PS2 leggono DVD+R meglio dei DVD-R a partire dalla versione SCPH-39004 e 50004 + tutte le versioni successive (slim).
XBOX, XBOX360, PlayStation3 e WII leggono bene entrambi i supporti.

DVD-RW e DVD+RW:

dvd-rw.jpgdvdrw.jpg

In questo tipo di dischi abbiamo una nuova sigla, ovvero, “RW” che è l’acronimo di REWRITABLE, tradotto in italiano: RISCRIVIBILE.

In questo caso il disco è costruito con un materiale diverso dai normali DVD, in quanto può essere scritto, riscritto o cancellato (formattato) utilizzando il masterizzatore.
Una formattazione veloce elimina i dati precedentemente scritti solo sul file system del disco e inizia a scrivere  nuovi dati sullo spazio rimanente.

Una formattazione completa invece è in grado di “rifondere”, il materiale con cui è costruito lo strato di scrittura dei dati, tramite il laser del vostro masterizzatore.
In questo caso sarà quindi possibile procedere alla riscrittura del disco come se fosse stato appena acquistato. (Gli eventuali strisci sulla superficie del disco ovviamente rimangono).

DVD-RAM

ram.jpg

I DVD-RAM (RAM = Random Access Memory -ovvero- Accesso alla memoria “casuale”) sono come i DVD RISCRIVIBILI, ma sono diventati lo standard “riscrivibile” dei DVD Recorder da tavolo, o per essere più precisi, quelli in grado di registrare direttamente dalla TV, su Hard disk interni o dischi DVD.
La differenza sostanziale in questo caso è che questi tipi di dischi hanno la particolare caratteristica di essere modificati a piacere. E’ possibile quindi eseguire tagli, aggiunte e modifiche sui video e i menù registrati, direttamente operando sul disco! (da qui il nome Random Access Memory). Non esistono al momento DVD+RAM!

DVD DUAL LAYER e DVD DOUBLE LAYER: 

dvd-rdl.jpg dvdrdl.jpg

Molti in questo caso fanno confusione credendo che entrambi siano la stessa cosa, ma in realtà non è così!
Questi formati di DVD sono usciti sul mercato qualche anno dopo, e hanno quasi il doppio della capacità dei normali dischi DVD. Possono infatti contenere fino a 8,5Gb di dati.

Li possiamo trovare anche in questo caso nei formati DVD-R DL e DVD+R DL.
La sigla “DL” stà per Dual/Double Layer (viene sempre specificato sulla custodia del disco).

Il formato Dual Layer (doppio strato) è un DVD a doppia faccia. Ogni faccia del disco è scrivibile dal masterizzatore, come se ci fosse lato A e lato B.
Ogni lato può contenere fino a 4,7Gb di dati.

Il formato Double Layer (multi-strato) invece è un DVD unico che ha un solo lato scrivibile, come i normali DVD, ma internamente è composto da 2 strati differenti (da qui il nome Double Layer). Questo tipo di disco viene scritto grazie a un particolare procedimento che permette al Laser di scrivere su due livelli a pochissimi nanometri di distanza l’uno dall’altro.

090606b.jpg

Il formato più diffuso ormai è il Double Layer. Circa l’80% dei Film-DVD in commercio o a noleggio sono masterizzati su questo tipo di disco.
Avete mai notato durante la visione di un film, un leggero scatto dell’immagine della durata di pochi decimi di secondo?! Quello scatto è dovuto al fatto che il laser passa dal primo al secondo strato di lettura! :)

NON troverete mai DVD DL di tipo Riscrivibile!

DVD 8 CM:

8cm-dvd-r.jpg 8cmdvdr.jpg

I normali CD/DVD in commercio sono tutti di misura standard.
Il diametro è sempre di 12cm esatti!

Alcune videocamere però sono in grado di registrare filmati su DVD di dimensioni ridotte; ecco allora che si possono trovare i DVD ridotti da 8cm in grado di registrare circa 1 ora di video in alta definizione.

Anche in questo caso è possibile trovarne di -R/+R (Anche DL), e -RW/+RW.

8cmdvdr-dl.jpg

Annunci sponsorizzati:

Ricerche effettuate:

  • dvd riscrivibili quali sono
Condividi su Facebook Condividi su Twitter!
  • Marzaro.it

    Anche se non foste d’accordo…le immagini utilizzate in questo articolo sono puramente indicative. Non vi è scopo alcuno di pubblicizzare alcuna azienda!

  • Devo dire…ottimo articolo! Come sempre d’altronde :D

  • fiorenzo

    Sarebbe interessante avere qualche notizia circa la durata dei dati scritti sui DVD. Ho letto un articolo in cui si parlava della longevità dei DVD, che varia in media dai 3/5 anni a 10, si diceva inoltre, che in alcune marche di DVD la masterizzazione dei dati poteva durare anche per 100 anni! Quali sarebbero le marche di questi longevi DVD?

  • Marzaro.it

    Le marche più famose sono sicuramente quelle che danno i migliori risultati…le immagini parlano da sole…comunque a me sono capitati alvuni Film di backup masterizzati su supporti verbatim e che dopo 1/2 anni non funzionano proprio più! Dipende molto anche dal tipo di masterizzatore usato; oggi danno molte più garanzie di un tempo! I DVD+R sono comunque più longevi!

  • Davide

    mi hanno venduto l’altro giorno ad un negozio un disco verbatim con scritto DVD+R DL (ho capito che era double layer) di 8,5 gb con una velocità di scrittura di 8x, e c’è scritto anche RW (il simboletto che dovrebbe essere riscrivibile)
    ma ho provato con due masterizzatori (di cui uno nuovissimo) a cancellare i file dopo che avevo mesterizzato qualcosa sopra, ma mi dice che non è riscrivibile.
    Com’è possibile?

Pinterest