Eliminazione definitiva dei file



Molto spesso si è sentito parlare nelle cronache informatiche che delle memorie cancellate sono andate in possesso di qualcuno che riesce a recuperare i dati originari dal disco fisso. Esempio un notebook appena venduto, ovviamente usato. Per risolvere il problema non resta che procedere con una formattazione o wiping del disco fisso, tecnica molto in voga tra gli esperti di sicurezza informatica perchè molto sicura.

Il wiping è la cancellazione definita di un file dal proprio computer, si basa su un principio basato sul fatto che i dati cancellati rimangono in una sorta di “limbo” nel computer:tanto vale a questo punto scriverci sopra dati fasulli, cosichè chi conosce le tecniche di recupero dei dati vecchi in realtà trova quelli del wiping. I dati validi restano in memoria ma sono compromessi e quindi inutulizzabili, sembra tutto risolto ma software di questo tipo costano parecchio, anche se da qualche tempo è disponibile Dban, gratuito e molto efficace.

Dban si avvia direttamente da CD o DVD con un proprio sistema operativo che garantisce il wiping anche di quei  file che altrimenti sarebbero bloccati da windows e quindi non potrebbero essere sovrascritti. Scaricare il software www.dban.org e masterizzare su cd o dvd il file in formato Iso. Inseriamo il disco nel lettore del computer e riavviamo il sistema: il software si avvia e visualizza la prima schermata di selezione. Premiamo invio e attendiamo il caricamento del menù. Successivamente sono elencate le unità su cui è possibile effettuare il wiping, una volta scelta ci si sposta con i tasti j (su) e k (giù) premiamo la barra spaziatrice per selezionarla definitivamente. Infine si preme il tasto F10 per avviare la procedura di wiping, la percentuale indica l’avanzamento dell’operazione, prepariamoci ad una lunga attesa dipende dalla memoria del disco fisso, richiede almeno un ora.

Annunci sponsorizzati:
Condividi su Facebook Condividi su Twitter!
Pinterest