Equalizzare i piatti ed i tom di una batteria acustica



In questo articolo daremo qualche dritta per una corretta equalizzazione dei piatti ed i tom di una batteria acustica. Cominciamo con l’esaminare le frequenze fondamentali per i piatti: incrementando o attenuando le frequenze attorno ai 1000 Hz, varieremo l’agressività; mentre renderemo  il suono più  o meno cristallino, considerando  le frequenze tra 5000 e 13000 Hz.

Per quanto concerne i tom, intervenendo sulle frequenze tra gli 80 e i 125 Hz, altereremo la profondità (specialmente per il timano). Per ottenere maggiore o minore corpo, interverremo tra i 240 e 250 Hz.  Attenuando da 350 a 400 Hz  elimineremo  il rimbombo, rendendo il suono più definito. Per enfatizzare l’attacco invece,  prenderemo in considerazione le frequenze comprese tra i 3000 ed 5000 Hz, ottenendo così, un attacco più deciso.

Annunci sponsorizzati:
Condividi su Facebook Condividi su Twitter!
  • alekdrum

    ottimo per me che suono la batteria

Pinterest