Esegui la deframmentazione del disco rigido con Auslogics Disk Defrag



Per chi non lo sapesse, il disco rigido del proprio pc è assimilabile ad un grande contenitore che viene riempito man mano che installiamo diversi file. Nel momento in cui decidiamo che tali files sono diventati inutili, e ci apprestiamo a cancellarli, il disco rigido presenta dei “buchi”, spazi virtuali e vuoti lasciati dai programmi eliminati, e che saranno pronti ad essere riempiti quando installeremo su un nuovo programma. Con il passare del tempo, questa azione ripetuta di installazione/cancellazione, riempirà il disco rigido di buchi. Nel momento in cui il nostro pc cercherà dei programmi, cercando nella memoria, dovrà saltare questi buchi, rendendo di fatto la macchina più lenta, perchè il disco è “frammentato”.

E’ indispensabile effettuare periodicamente la deframmentazione del disco, una manovra che come potete intuire, cercherà di eliminare quei buchi così fastidiosi. Il sistema Windows è dotato di per sè di un programma di deframmentazione, ma ci sono altri programmi  di terze parti creati ad hoc, ed uno di questi è Auslogics Disk Defrag. Si tratta di un programma gratuito che si può installare per deframmentare un disco rigido con file system FAT 16, FAT32 o NTFS. Dalla sua, presenta caratteristiche come la velocità di lavoro e la necessità di utilizzare poche risorse. Auslogics Disk Defrag è inoltre molto semplice da utilizzare, ha bisogno solo di sapere quale disco deframmentare.

Questo è il link che vi rimanda alla pagina ufficiale, dove potete scaricare la versione 3.1.10.165.

Annunci sponsorizzati:
Condividi su Facebook Condividi su Twitter!
Pinterest