Eurostat: gli Italiani sono scarsi nell’uso del PC



Sono dati preoccupanti quelli emersi da una ricerca di Eurostat: l’Italia è tra gli ultimi 5 paesi europei per numero di utenti capaci di compiere le operazioni basilari con il computer, come per esempio gestire files e cartelle o utilizzare i programmi principali che si trovano installati nella maggior parte dei computer (Office ed affini, per esempio). Il sondaggio è stato condotto esaminando 27 paesi europei.

Secondo le fonti Eurostat, vi sono 4 Italiani su 10 che non hanno mai utilizzato un computer, e circa il 54% degli Italiani è in grado di copiare e spostare un file o una cartella. Valori ben diversi da quelli corrispondenti alle medie europee e a quelli nazionali presenti in altri stati del continente. Ancora più disastrosi i dati relativi all’utilizzo del foglio di calcolo Excel: solo 1 Italiano su 3 è in grado di utilizzarlo. In programmazione solo il 9% di persone è in grado di programmare anche semplici applicativi.

Ancora più preoccupante è il fatto che l’esito del sondaggio non tiene conto solo di persone adulte ed anziane, ma tiene conto anche dei giovani. I ragazzi dai 16 sino ai 24 anni che non sanno utilizzare il computer rappresentano il 10%. Questi dati mostrano come in Italia vi sia ancora una lunga strada da percorrere in un settore che è destinato ad essere sempre più indispensabile per la vita di tutti i giorni.

Annunci sponsorizzati:
Condividi su Facebook Condividi su Twitter!
Pinterest