Evitare che il crash di Explorer.exe chiuda tutte le finestre attive



Haimè, è tristemente noto che Windows XP (e parenti) è affetto da fastidiosi e frequenti crash (blocchi) del processo che gestisce l’interfaccia visiva, ovvero Explorer.exe. Quante volte è capitato, entrando in una cartella particolarmente ricca di files, che tutto il sistema si blocchi mandando in malora tutte le cartelle aperte, e molti dei software in esecuzione in primo piano ? Spesso il sistema più efficace per rimettere le cose a posto è riavviare il pc, ma i più smanettoni riescono ad avviare nuovamente il processo di Explorer semplicemente entrando nel TaskManager (Ctrl + Alt + Canc) di Windows e dal menu File Nuova Operazion, digitando Explorer e confermando il comando.

Oggi voglio proporvi un sistema per schivare il problema (purtroppo non risolverlo). E’ infatti possibile configurare Windows per eseguire le cartelle in processi separati. In questo modo, nel caso in cui una cartella si blocchi, sarà solo il suo processo ad essere terminato, senza influire sulla stabilità delle altre cartelle e documenti aperti sul computer.

Per configurare questa opzione, si deve aprire una qualsiasi cartella, e dal menu Strumenti selezionare la voce Opzioni cartella…

opzioniCartella

A questo punto si seleziona la scheda Visualizzazione, e si deve dare la spunta alla voce Esegui le finestre delle cartelle in un processo separato.

Confermare con Ok e godere dei benefici della nuova impostazione. Vedrete che i crash totali di Explorer.exe saranno solo un brutto ricordo.

Annunci sponsorizzati:
Condividi su Facebook Condividi su Twitter!
  • Ottimo suggerimento, non lo conoscevo!

  • Ti aiuta molto a non prendere a calci il pc ;)

  • Masterrrr

    Artgatt penso ke sia una cosa banale….del resto ki ha una minima praticita’ di pc conosceva sta cosa….beh sempre meglio per quelli ke non lo sanno!!!!

  • Quindi ? :S

  • Masterrrr

    Quindi niente….ottimo per ki non lo sa!!!

Pinterest