Facebook e crimine, matrimonio perfetto in UK



In Gran Bretagna le statistiche parlano ancora di Facebook, parlano ancora di criminalità e collegano i due mondi.
Il social network blu sarebbe infatti un luogo sempre più preferito dai “criminali” per organizzare i proprio misfatti, o addirittura come causa scatenante dei crimini.

Facebook

Facebook

Facebook, come ricordano i suoi gestori, è cresciuto da 100 milioni nel 2008 a 450 milioni oggi, diventando nel frattempo anche il sito più visitato al mondo, leadership che lo vede contrapposto a Google.
Per cui una crescita, anche se record, di circa il 340% della presenza di facebook nelle conversazioni e testimonianze dei criminali, non sarebbe da giudicare come un segnale preoccupante, ma solo come un dato statistico che segue perfettamente la crescita media del social network, che per sua predisposizione si fa luogo ideale per lo scambio di informazioni e idee.

Annunci sponsorizzati:
Condividi su Facebook Condividi su Twitter!
Pinterest