Facebook : il perché della nuova Home Page



In tanti si sono chiesti se Twitter fosse il nuovo Facebook, ma adesso la domanda da porsi è se Facebook è il nuovo Twitter ! Le ultime modifiche apportate al Social Network di Mark Zucherberg, infatti, sono volte a far sì che gli utenti abbiano a disposizione sempre più informazioni su quello che i loro amici fanno e/o immettono in rete, grazie al concetto degli “Stream”, i flussi di informazioni che saranno molto utili soprattutto agli amministratori di Pagine, che potranno così comunicare in tempo reale con i loro fans. Le Pagine Facebook, infatti, ora più simili ai Profili degli Utenti, permettono ai loro amministratori di interagire meglio con i loro fan, addirittura inviando aggiornamenti di Stato, proprio come gli utenti normali.

Ma la vera grande novità riguarda la Home Page, dove le notizie sugli Amici arriverano praticamente in tempo reale, mentre prima ci poteva essere un intervallo anche di 10 minuti tra l’immissione online di un contenuto e la sua apparizione sul Live Feed (Notizie). Questo comporterà ovviamente un numero sempre maggiore di informazioni che appariranno sulle Home Page degli Utenti, i quali avranno però la possibilità di filtrarle per Amici, liste di Amici, Familiari, Reti ecc. e ci vorrà ovviamente del tempo prima che gli utenti si abituino a queste novità e possano prendere familiarità con i filtri.

Questa mossa è stata vista dagli esperti proprio come una manovra di Facebook per contrastare Twitter, che sta diventando il veicolo principale attraverso il quale gli utenti comunicano in tempo reale con i loro amici o fan, ma anche contro servizi come FriendFeed. Inizialmente, la differenza principale tra questi Social Network era che con Twitter e FriendFeed, gli utenti venivano in pratica incoraggiati a trovare nuovi Amici a seconda dei loro interessi, mentre Facebook era costituito come un eco-sistema privato dove interagire con persone che si conoscono già, salvo conoscerne altre di nuove grazie ai Gruppi o alle Pagine.

Adesso questa differenza si farà più sottile, perché il grande flusso in informazioni che arriverà agli Utenti, consentirà una maggiore circolazione dei contenuti, facilitando così l’interconnessione tra utenti appartenenti a “gruppi” diversi.

Un altro aspetto importantissimo da tenere in considerazione – e che sicuramente ha mosso Facebook verso le modifiche di questi giorni – è il tempo che gli utenti spendono sul sito. Recenti statistiche mostrano infatti come gli utenti restino sì collegati per molto tempo a Facebook, ma non utilizzandolo realmente, mentre il tempo speso su Twitter è quasi esclusivamente tempo “attivo”, ovvero speso a scambiarsi informazioni in tempo reale con gli altri utenti.

Con questa “mossa”, quindi, Facebook vuole mantenere gli utenti più attivi e più a lungo sulle sue pagine, vuole incrementare il Flusso di Notizie, gli aggiornamenti di Stato, il caricamento di contenuti, per aumentare il tempo che gli utenti spendono sulla piattaforma.

Più tempo su Facebook, più pagine viste, più pubblicità visualizzate e, forse, più clic sulle stesse, con conseguente aumento degli introiti pubblicitari per il Social Network. Resta adesso da vedere se questi cambiamenti piaceranno agli utenti e se raggiungeranno gli scopi che il Social Network si è prefisso, ovvero se porteranno maggiori profitti agli inserzionisti e di conseguenza a Facebook.

Tutte le ultime notizie su Facebook, le curiosità, le Guide in Italiano, le trovi su :

www.guidabook.com

Annunci sponsorizzati:
Condividi su Facebook Condividi su Twitter!
Pinterest