Facebook, problemi di privacy in Germania



Ancora problemi per il colosso di Mr. Zuckerberg che riceve un sonoro schiaffo da parte del garante della privacy tedesco Johannes Caspar. La causa è il sistema di riconoscimento facciale adottato da Facebook che consente di effettuare il login usando una webcam.

Facebook ha attivato tale funzionalità senza avvisare i propri utenti che sarebbero stati immagazzinati i dati biometrici dell’utente, Caspar sostiene che il fatto rappresenta un grave abuso vero i milioni di utenti tedeschi.

Ora Facebook se non dovesse disabilitare o limitare il servizio rischierebbe una multa di 300.000 Euro.

Questo fatto dovrebbe portarci a riflettere su quanto la legge non si sia adeguata in materia di protezione dei dati personali e su quanto noi utenti siamo esposti quando surfiamo nel web, a voi le considerazioni.

Annunci sponsorizzati:
Condividi su Facebook Condividi su Twitter!
Pinterest