Facebook “spia” le chat private



Facebook “spia” le chat private dei suoi utenti alla ricerca di sospetti e di frasi che possano far pensare ad un accordo terroristico tra due persone. Secondo le ultime indiscrezioni, il popolare sito di Mark Zuckerberg avrebbe sviluppato un algoritmo particolare che va ad analizzare i discorsi privati tra due utenti alla ricerca di parole o di frasi “a rischio”.

Quando la chat riguarda una di queste frasi o parole, viene subito inviata alle forze dell’ordine per i dovuti controlli. Dato che Facebook non vuole assolutamente spiare le conversazioni private degli utenti (e ci mancherebbe) è stato ideato questo algoritmo che mira ad essere il più preciso possibile e a creare il minor numero possibile di false segnalazioni.

Non si sa al momento quanto preciso possa essere questo algoritmo, ma indipendentemente da questo, non a tutti gli utenti piace essere spiati mentre parlano di cose private.

Annunci sponsorizzati:
Condividi su Facebook Condividi su Twitter!
  • xeryan

    dovrei fare una finta conversazione di una bomba con qualcuno solo per vedere arrivare gli SWAT dagli USA che entrano dal tetto e dalle finestre *-*

Pinterest