Facebook vince una causa da 711 milioni di $. Quando lo spam non paga…



spam

Il re dello Spam, tale Sanford Wallace, l’ ha fatta davvero grossa anche anche questa volta! Molto grossa… Se questo poveraccio (ormai l’ attributo ci sta tutto) era diventato famoso, suo malgrado, per aver perso una causa nel 2008 contro MySpace per lo stesso reato (ancora deve 230 milioni di $ a MySpace) ora torna alla ribalta della cronaca per aver perso ancora una volta una causa da 711 milioni di $ per spam su Facebook!

La legge americana (a differenza di quella nostrana) è davvero severa in ambito di violazioni di questo genere (e non solo!). Nel 2003, la legge che perseguita l’ invio di informazioni pubblicitarie fraudolente via mail, è stata inasprita.

Wallace, in particolare, aveva violato gli account di migliaia di utenti mandando finti messaggi nella bacheca degli utenti stessi.

Facebook aveva fatto causa a questo recordman delle condanne pecuniare solo lo scorso Febbraio ma è fortemente probabile che l’ azione legale del social network non si fermi a questa umiliante sentenza. Gli avvocati di Facebook stanno provvedendo ad avviare ulteriori azioni legali per ottenere gli arresti di Wallace che in ogni caso non avrebbe modo di estinguere la pena pecuniaria.

Facebook intende diventare così il paladino nella lotta contro lo spam? Sbagliare è umano, perseguitare…

Annunci sponsorizzati:
Condividi su Facebook Condividi su Twitter!
Pinterest