Fare il tagliando al proprio blog



Così come per i vari veicoli, anche i blog hanno bisogno di esser rinnovati, di esser sottoposti a manutenzione di diverso tipo e di esser periodicamente controllati: si tratta quindi di rinnovare, o per fare un paragone coi veicoli, fargli il tagliando.

Vediamo ora come procedere e sopratutto dove bisogna agire per effettuare tutte le modifiche che si ritengono utili.

Il controllo e tagliando sui post

 

tagliando1

 

La prima parte del blog che bisogna verificare riguarda i post che si trovano all’interno dello stesso blog: quando trascorrono molti anni dalla nascita del blog, pare quasi ovvio che i post debbano esser completamente modificati, e questo per non farli sembrare vecchi e datati.

Come bisogna procedere dunque per rinnovarli?

Innanzitutto, è opportuno rileggerli attentamente: in questo modo si potrà esser a conoscenza degli argomenti che sono stati trattati diversi anni fa, e si potrà quindi esser in grado di trovare alcuni termini che possono esser utilizzati per modificare il post.

Oltre ad una modifica nei termini, è opportuno anche modificare, o per meglio dire, aggiornare il contenuto: ad esempio, potrebbe capitare che si parli di un programma che, appena lanciato, possedeva delle funzioni, mentre col passare degli anni, è stato pesantemente e completamente modificato.

Per fare un tagliando completo al post, è opportuno quindi aggiornarlo, in maniera tale che questo sia nuovo: basta dunque aggiornare il contenuto del post, poiché in questo modo apparterrà all’attualità.

Infine, per quanto riguarda i post, è opportuno aggiornarli alle nuove versioni dei browser: per evitare che i contenuti non siano visibili, bisogna cercare di modificarli e di renderli pertanto conformi ai vari formati supportati dai nuovi sistemi di navigazione sul web.

 

Il tagliando sui link

tagliando2

Oltre al controllo dei post, per quanto riguarda i contenuti, i tagliandi di manutenzione e rinnovo devono esser effettuati anche sui vari link presenti all’interno del testo: questi infatti potrebbero non esser più validi, in quanto magari il contenuto è stato rimosso, e pertanto, cliccando su di essi, potrebbe capitare di ritrovarsi in una pagina completamente vuota.

Come procedere in questo caso?

Il primo procedimento consiste semplicemente nel cercare di installare dei plugin che permettano il controllo di tutti i link presenti in un determinato post: il plugin segnala quali sono i link non più validi, e quali invece sono ancora utili, sempre che l’argomento non sia datato e che il contenuto del link risulti esser ormai inutile.

Coi link invece che non servono più, per fare il tagliando bisogna procedere seguendo due metodi completamente differenti: il primo consiste nel modificare completamente il testo, in maniera tale che quel link non debba esser cambiato, mentre il secondo, come facilmente intuibile, consiste nel cercare dei link che riconducano ad un contenuto simile a quello utilizzato originariamente.

Il tagliando sulle mail del blog

tagliando4

Per tenere vivo un blog, è opportuno anche cercare di rispondere alla mail che vengono inviate dai vari iscritti, visitatori o utenti vari: procedendo in tal modo, essi si sentiranno presi in considerazione, a patto che ovviamente vengano risposti e vedano i loro desideri esauditi, come ad esempio l’inserimento di un post particolare.

E’ quindi essenziale avere sempre la casella di posta aperta, e controllarla almeno due o tre volte al giorno, in maniera tale che si possa fare un tagliando completo al proprio blog e lo si possa tenere in vita il più a lungo possibile.

Annunci sponsorizzati:
Condividi su Facebook Condividi su Twitter!
Pinterest