Fare “la spia” con Google



Forse non tutti sanno che, utilizzando sapientemente il noto motore di ricerca, è possibile trovare delle pagine… paricolari.

Ad esempio, come saprete ci sono delle webcam che utilizzano un’interfaccia web per essere controllate. Ovviamente, queste webcam sono studiate per funzionare attraverso una LAN, vuoi per motivi di velocità, vuoi per motivi di sicurezza. Se però qualcuno, in maniera più o meno cosciente, installa il server della telecamera su un host visibile a internet… beh, prima o poi dovrà aspettarsi la visita dei crawler di google, sempre affamati di nuove pagine.

A questo punto il più del lavoro lo ha fatto proprio Google. Basta inserire nella chiave di ricerca una parola contenuta nelle pagine delle telecamere e il gioco è fatto. Trovare queste perole non è difficile, spesso le telecamere usano standard comuni, o comunque quelle della stessa marca avranno tutte più o meno la stessa interfaccia. Per esempio, provate a inserire in Google questa stringa di ricerca:

inurl:”viewerframe?mode=motion”

e osservate il risultato. Provate a cliccare su alcuni link, sono tutte videocamere di sorveglianza. Alcuni link saranno lenti, altri non andranno, ma qualcuno c’è sempre. Provare per credere, le telecamere si possono anche pilotare!

Annunci sponsorizzati:
Condividi su Facebook Condividi su Twitter!
Pinterest