I programmi di affiliazione: quale scegliere?



Se stai cercando un metodo per fare soldi con internet, probabilmente ti sarà già capitato di leggere l’espressione “programmi di affiliazione“, e saprai anche di che cosa si tratta. Ora il tuo problema più pressante è quello di scegliere, fra la miriade di programmi di questo tipo, quello che più fa al caso tuo ma, soprattutto, quello che potrà darti le maggiori soddisfazioni dal punto di vista finanziario.

Molti concordano sul fatto che i programmi di affiliazione  rappresentano un ottimo sistema per generare guadagni sul web. Questo è decisamente vero, ma ciò non significa che sia anche il sistema più semplice. Anzi, è un sistema piuttosto complicato, e senza le giuste competenze e strategie, l’affiliato inesperto è destinato a sicuro fallimento.

 Per questo è bene pianificare le proprie scelte fin dall’inizio. Per prima cosa, l’aspirante affiliato  dovrebbe concentrare la propria attenzione su un settore che lo appassiona, o di cui è esperto o vorrebbe diventarlo. Ad esempio, ad un appassionato di Formula 1 potrebbe interessare il programma di affiliazione per rivendere i prodotti del Ferrari Store, molto meno un programma incentrato sulla vendita di guide per golfisti.

Viceversa, per un golfista potrebbe essere molto più semplice e divertente promuovere e vendere quest’ultime piuttosto che articoli legati al mondo Ferrari. Il settore in cui decidi di operare è di fondamentale importanza, perchè – soprattutto se si tratta di una nicchia di mercato – è importante credere nel prodotto che si vuole promuovere, in altre parole essere fermamente convinti della sua qualità e utilità. Meglio ancora, poi, se il prodotto è stato già acquistato dai noi stessi: i clienti soddisfatti sono la migliore pubblicità per qualsiasi merchant e da ciò ne deriva che sono in grado di meglio promuovere i prodotti che hanno già “testato” su di loro.

Ovviamente stiamo parlando di programmi PPS (pay per sale) ossia affiliazioni che ti pagano solo ed esclusivamente per ogni vendita realizzata, per cui abbiamo escluso a priori gli altri tipi di affiliazione, decisamente meno remunerativi del PPS.

 Una volta scelto il settore/prodotto che si intende promuovere, bisogna valutare attentamente le condizioni di collaborazione poste dal merchant: in altre parole occorre capire se le commissioni offerte sulle vendite sono adeguate e ci permettano un buon ritorno economico.

 Sconsiglio vivamente tutti quei programmi che offrono meno del 30% di commissioni: senza un notevole volume  di vendita rischiereste di rimanere delusi dagli scarsi guadagni. Inoltre valutate la durata del file di tracciamento, ossia quel file cookie che consente di attribuire come vostra una vendita nel caso in cui il potenziale cliente da voi “procacciato” decida di acquistare.

In molti programmi la durata di questo file è di 30/60 giorni, in altri anche di 10 anni, per cui attenzione a non sottovalutare questo aspetto perchè se la durata del file di riconoscimento è troppo breve rischiate di perdere parecchie vendite.

Ricapitolando:

1) Scegliete un settore/prodotto che vi appassiona o sul quale siete particolarmente esperti o ferrati;

2) Scegliete solo programmi PPS che offrano commissioni minime del 30%;

3) Valutate attentamente i sistemi con i quali il merchant riesce a tracciare i clienti da voi procacciati e scegliete sono quelli che vi convincono di più quanto a certezza ed affidabilità.

 Infine, se volete farvi un’idea di come dev’essere un buon programma di affiliazione, visitate il mio blog, dedicato interamente al programma di affiliazione nr. 1 in Italia.

Annunci sponsorizzati:
Condividi su Facebook Condividi su Twitter!
  • Ciao!il tuo post è interessante però hai trascurato una cosa,AdWords se vuoi guadagnare con le affiliazioni è l’unico strumento per avere qualche risultato, perchè facendo pubblicità solo con il blog per vendere i prodotti non si va tanto in la.
    Alla prossima

  • Ciao Adriano, sono d’accordo con te circa Adwords. Non ne ho parlato semplicemente perchè sarei andato fuori tema: l’articolo dà consigli su quale programma di affiliazione scegliere, non su come guadagnare con esso, che è sicuramente un passo successivo.

    Alla prossima

Pinterest