Fornitore schede R4 condannato a pagare oltre 500.000 dollari di danni a Nintendo



20100222immagine3

Nintendo ha affermato di aver vinto in Corte Federale una causa contro GadgetGear, rivenditore online di console e accessori riguardo a dei dispositivi, conosciuti come schede R4, per copiare i giochi pirata sul Nintendo DS.

“GadgetGear e i suoi amministratori hanno riconosciuto che i dispositivi di copia dei giochi violano sia i copyright di Nintendo che i marchi registrati di Nintendo, e che sono dispositivi di raggiro illegali”, ha detto la società giapponese.

“Come risultato, GadgetGear e gli amministratori hanno deciso di astenersi in modo permanente dall’importazione, l’offerta di vendita e/o la vendita di dispositivi di copia dei giochi”.

GadgetGear e gli amministratori, Patrick e James Li, sono stati condannati a pagare Nintendo per 620.000 dollari australiani (più di 400.000 euro) di danni e a distruggere tutti i loro stock rimanenti per buona misura.

Nintendo ha detto che stava ‘macinando’ ulteriori azioni nei confronti di altri venditori australiani di gadget di questo tipo, e avrebbe usato “tutti i mezzi a sua disposizione in base alla legge”.

Questo mese, un uomo australiano ha accettato di pagare a Nintendo 1,3 milioni di dollari, in un’ accomodamento estragiudiziale , dopo il caricamento illegale di New Super Mario Bros su Internet, sei giorni prima della sua uscita a livello mondiale.

Annunci sponsorizzati:
Condividi su Facebook Condividi su Twitter!
Pinterest